venerdì 25 febbraio 2011

24
commenti

Indivia Belga al Prosciutto Cotto e Gran Kinara in Cocotte - Endive au Jambon et Gran Kinara en Cocotte




indivia, prosciutto e Gran Kinara in cocotte_ita

[Click here to read the English Version]

Oggi cocotte!
Del mio amore per le cocotte è inutile che ve ne parli, vero? Ve l'ho già detto abbondantemente sia qui che qui e...credo che ve lo dirò anche altre volte e con tante altre ricette :-)
Quella di oggi, nello specifico, è una ricettina francese, un classico della tradizione: l'indivia al prosciutto.
E' una ricetta antica del Nord della Francia, del Nord-Passo di Calais, per la precisione, ma anche belga, non per niente, siamo praticamente al confine.
Come ogni ricetta, quindi ha le sue mille versioni: chi la fa con la classica bechamelle, chi usa solo il Comté o il Gruyère...insomma, ognuno la adatta alla propria golosità!

Per quanto mi riguarda, devo partire dal presupposto che a me l'indivia piace molto, quindi cerco sempre nuove ricette per cucinarla e non perchè cruda non mi piaccia, anzi!
Devo dire che è una verdura che mi stupisce sempre: da cruda è amarognola, da cotta, cambia sapore di volta in volta.
Ho letto per la prima volta di questa ricetta francese nel libro Piccole Cocotte di Josè Marechal di cui abbiamo parlato nel mese di Gennaio: lì si accenna a questa ricetta modernizzata con i porri, senza molte indicazioni, a dir la verità, quindi dopo aver fatto un pò di ricerche, sono risalita alla sua provenienza ed alla ricetta originale, appunto, con bechamelle e formaggi.
In questa particolare ricetta, volevo però provare qualcosa di diverso, un ingrediente speciale: il Gran Kinara, un formaggio a lunghissima stagionatura, senza lattosio, prodotto dalle Fattorie Fiandino. E' molto simile al Grana Padano nella consistenza, ma è ottenuto con caglio vegetale da Cynara cardunculus e questo ne fa un prodotto davvero eccellente.
Mi è piaciuto molto: non mi aspettavo un sapore del genere da un formaggio senza lattosio, ed invece, con il suo gusto pieno e profumato, è sicuramente un ottimo alimento per chi soffre di questa intolleranza, adatto anche ad una cucina vegetariana, ma soprattutto delizioso per tutti! :-)
Ritornando alla nostra ricetta, vi posso solo consigliare di provarla: è un modo gustosissimo di mangiare l'indivia e piacerà anche a chi non ama molto il suo sapore!

indivia belga, prosciutto cotto e Gran Kinara in cocotte - crudo

Indivia Belga, Prosciutto Cotto e Gran Kinara in Cocotte

Ingredienti
per una cocotte monoporzione

2 cespi di indivia belga
2 fette di prosciutto cotto (meglio se tagliate spesse)
Gran Kinara
Sale e pepe q.b.


Lavare l'indivia e disporla su un cestello per la cottura al vapore. Cuocere per 12 minuti circa.
Preriscaldare il forno a 180°.
Una volta cotta, tagliarla a metà ed arrotolarla nelle fette di prosciutto cotto. Disporre ogni rotolino nella cocotte ed inserire dei pezzi di Gran Kinara (a piacere) negli spazi liberi tra un rotolino e l'altro.
Salare e pepare in superficie a piacere.
Cuocere in forno per mezz'oretta.
Servire tiepida con il suo fondo di cottura.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Imma,"Tutto in cocotte" in collaborazione con Le Creuset





***************************

English Version

indivia belga, prosciutto cotto e Gran Kinara in cocotte_eng

Endive au jambon is an old-fashioned recipe of Northern France, Nord-Pas de Calais, to be precise, but also Belgian, not at all, we are practically on the border.
Like any recipe, so has its myriad versions: who makes the classic béchamel, who uses only the Comté or Gruyère ... well, everyone fit into your goodies!

In this particular recipe, I wanted to try something different, a special ingredient: the Gran Kinara, a long maturing cheese, dairy free, from Fattorie Fiandino and obtained with vegetable rennet from Cynara cardunculus.
I really like it very much: I did not expect a flavor like that from a dairy-free cheese, and instead, with its full and fragrant flavor, it's certainly a good food for those who suffer from this intolerance, also ideal for vegetarians, but also delightful for everyone! :-)
Returning to our recipe, I can only advise you to try it: it's a tasty way to eat endive and will appeal even to those who doesn't love its taste!

Belgian Endive, Ham and Gran Kinara in Cocotte

Ingredients
for a little cocotte

2 heads of Belgian endive
2 slices cooked ham (preferably thick-cut)
Gran Kinara cheese
Salt and pepper


Wash the endive and place it on a rack for steaming. Cook for 12 minutes.
Preheat oven to 180 degrees.
Once cooked, cut endive in half and roll it into slices of ham. Place each roll into the ramekins and place some Gran Kinara pieces (to taste) in the spaces between a roll and the other.
Salt and pepper to taste on the surface.
Bake for half an hour.
Serve warm with its sauce.

24 commenti:

  1. Delicious, sia la cocotte su tovaglia lilla sia quello che c'e' dentro la cocotte. Bacioni :)

    RispondiElimina
  2. adoro le cocotte!!! penso ad acquistare queste piccoline al piú presto, grazie per la ricetta, bacione

    RispondiElimina
  3. grazie tesoro per aver partecipato al contest e che cocotte da urlo!!!!bacioni imma

    RispondiElimina
  4. @Le tre civette, @Francesca: grazie a tutt'e due :-D
    è una ricetta semplice, ma se utilizzate ingredienti di prima qualità, può essere davvero divina!

    @Katia: tutto sul lilla stavolta :-D

    @Colores: Sì, prendile che sono troppo carine! :-D

    @dolci a gogò: Sono felice che ti sia piaciuta Imma :-D è semplice, ma buonissima! Come al solito, la tradizione insegna...poi se ci metti un signor formaggio, davvero vale la pena! :-*

    RispondiElimina
  5. Meravigliosa preparazione, complimenti!

    RispondiElimina
  6. Una bella ricettina che non conoscevo. Semplice e d'effetto. Brava a proporcela!

    RispondiElimina
  7. che buona!!! sai che non ho mai cucinato la belga? mi piace questa versione in cocotte! deliziosa e saporita! e mi piace il tono lilla-viola di queste foto :-) baciii

    RispondiElimina
  8. Ricetta molto invitante e ingredienti che piacciono a tutti i commensali. Grazie Ago.
    Mandi

    RispondiElimina
  9. Ricetta di gran fantasia e gran gusto e come sempre bravissima per la tua perfezione nella non solo nella presentazione fotografica. Buona Domenica.

    RispondiElimina
  10. Ciao Ago! sai che dalla foto pensavo fossero cipolle? Ok lo so sto delirando forse è la fame che mi è venuta guardando queste stupende cocottine,si hai ragione hanno un fascino impareggiabile in cucina e anche a tavola!
    Ho avuto modo di assaggiare anche io questo formaggio e anche se non prediligo molto i formaggi stagionati devo dire che mi è piaciuto!
    Buona Domenica
    Donatella

    RispondiElimina
  11. una ricetta sfiziosissima e una presentazione superlativa! complimenti!

    RispondiElimina
  12. @Ornella e @Rosetta: grazie mille care ragazze! :-D

    @Cristi: vero Cristi, in Italia non è molto conosciuta...peccato però! :-)

    @Ely: sì, stavolta sono andata di lilla :-D Ely devi assolutamente provarla!!! Cucinata così mi è piaciuta più che in altri modi, ma anche arrosto ha un suo perchè...a me piace tantissimo! ;-*

    @Max: sei sempre troppo buono! :-*

    @il cucchiaio d'oro: :-D ma no Donatella, hai ragione! A prima vista potrebbero sembrare cipolle, visti i vari strati...non per niente Maréchal la ripropone con i porri! ;-)
    A me i formaggi piacciono molto, ma a causa dell'intolleranza al lattosio (che per fortuna tengo abbastanza sotto controllo), non li digerisco bene...quelli stagionati comunque sicuramente meglio e questo mi è piaciuto moltissimo, leggero leggero e buono!

    @lerocherhotel: Ciao! Piacere di conoscerti e grazie!!! :-D

    RispondiElimina
  13. Maa ke carino il tuo blog! Ti seguo volentieri, mi piace l'indivia, le tue foto e mio fratello si chiama Ago. Che vuoi di più? ;-)

    RispondiElimina
  14. Ma lo sai che qui in Belgio é un piatto che preparano molto spesso? Mai mangiato con il prosciutto, mi sforzo di mangiare l'indivia ma é amara. Cosi é sicuramente più buona!!! :)

    RispondiElimina
  15. Ciao Ago, ti scopro oggi e trovo un blog veramente delizioso, complimenti davvero...bellissime ricette e bellissime foto.Leggendo il tuo profilo mi sono rispecchiata in te in parecchie cose, specialmente nel motivo per cui hai cominciato il blog!!Mi farebbe piacere se venissi a trovarmi e vorrei rimanere in contatto con te...un bacio
    Patrizia

    RispondiElimina
  16. Meravigliosa Ago! potrei proprio proporla al marito che non ama molto le insalate amare! Grazie di cuore per la ricetta e come sempre le foto sono bellissime :)

    RispondiElimina
  17. Adoro l'indivia... ma la sapevo solo saltare in agrodolce. Questa è un'ottima alternativa. Ti ringrazio di esserti unita al mio blog, una volta sbirciato il tuo non potevo non contraccambiare. Scusa, ma fai tu anche le foto? Dalla tua bio la fotografia non rientra nei tuoi interessi... ma ti viene benissimo!

    RispondiElimina
  18. VERAMENTE BELLA QUESTA RICETTA!!!!
    CIAO!!!!!
    COMPLIMENTI PER IL TUO BLOG!!!!
    BUONA CUCINA!!!

    RispondiElimina
  19. Ah si, alla fine parli pure di fotografia... ma allora siamo in affinità distratte!

    RispondiElimina
  20. Ciao, colgo l'occasione per invitarti a partecipare al mio primo contest di ricette di primi piatti dal titolo "SAPORI E COLORI DEL MEDITERRANEO"(http://primopiattoquasifatto.blogspot.com/2011/03/sapori-e-colori-del-mediterraneoil-mio.html)

    RispondiElimina
  21. davvero bella e gustosa questa ricetta, e complimenti per le foto, sono fantastiche! mi iscrivo subito al tuo blog!!!

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...