giovedì 27 gennaio 2011

79
commenti

Biscuit Joconde Imprimé ed Entremet: DB January 2011 Challenge




joconde imprimé-entremet

Click here to read the English version

Avete mai pensato di poter creare un'illusione con un dessert?
Il concetto è lo stesso delle opere d'arte, quei bellissimi quadri che solo a guardarli vieni catapultato dentro all'opera stessa...quest'effetto si può ottenere anche con un dolce. Ormai ne sono assolutamente certa.
Non parlo del momento in cui affondi il cucchiaino e lo porti alla bocca concentrandoti sulle sensazioni che l'assaggio ti sta trasmettendo, ma di quando, fermo davanti ad un dessert, lo guardi con timore riverenziale, affascinato dalla perfezione dei suoi dettagli...un pò come può accadere dinanzi ad un Plaisir Sucré o ad un Emoton Ispahan di Pierre Hermé, giusto per citarne qualcuno.
Creare un'illusione con un dessert non credo sia così difficile: ci vuole sicuramente un pò di manualità, ma soprattutto la conoscenza delle tecniche.

Con questo non ho voluto sicuramente dire che il dolce che oggi vedete fotografato possa essere annoverato tra le magnificenze di cui sopra :-D assolutamente NO!
Parlo invece di poter creare un dolce dal niente, applicando solamente alcune tecniche particolari e per niente difficili!
Parliamo proprio dei dettagli, in sostanza.

La sfida dei Daring Bakers di questo mese riguarda l'applicazione dell'imprimer, cioè della stampa, sul biscuit Joconde, chiamato così dopo l'arrivo della Monna Lisa (la Gioconda) in Francia, bellissimo argomento scelto da Asteroshe.

La tecnica del biscuit Joconde imprimé è molto utile per personalizzare il biscuit di base con qualsiasi decorazione abbiate in mente, quindi dalle semplici righe o arabeschi a veri e propri disegni con diversi colori...molto dipende da quello che si ha in testa o dall'effetto finale che si vorrà ottenere, ma vi posso assicurare che anche la più piccola decorazione impressa, farà il suo effetto.

Il Joconde Imprimé è una decorazione "disegnata", cotta dentro un pan di spagna leggero, in modo da dare al dolce una finitura elegante.
Il Biscuit Joconde è un leggero biscuit alle mandole e viene utilizzato per lo scopo di cui sopra perché rimane umido, mantenendo la sua flessibilità e quindi può adattarsi facilmente ai vari stampi o cerchi da pasticceria.

Insomma, la sfida consisteva nel creare un biscuit Joconde Imprimé e di utilizzarlo per creare un Entremet a piacere, anche il più semplice.

In effetti, qui sembra tutto quello che non è...un pò come nel Paese delle meraviglie di Alice...
Sembra difficile, ma è tutto molto semplice: il biscuit in versione stampata è semplicissimo da creare, basta seguire i passaggi indicati, mentre per quanto riguarda il mio dessert, posso dirvi che è davvero un gioco da ragazzi!
Ho pensato alla cosa più semplice da fare e quindi è composto da: uno strato di mousse al cioccolato, pistacchi di bronte tritati ed uno strato di bavarese alle nocciole. Per la finitura, ho utilizzato una glassa di cioccolato temperato, dei pistacchi di Bronte tritato e dei ciuffetti di meringa italiana fiammeggiati...allora, che dite, vale la pena provare a farlo? :-)

biscuit joconde imprimé-entremet fetta




Biscuit Joconde Imprimè

Pâte à cigarette
serve per disegnare

Ingredienti

  • 50 gr burro morbido
  • 50 gr zucchero a velo
  • 50 gr albume d'uovo
  • 50 gr farina
  • colorante alimentare a piacere (opzionale)


Montare bene il burro con lo zucchero fino a ottenere una crema.
Continuando a montare, unire gli albumi e farli assorbire bene.

Per ultimo aggiungere la farina setacciata, mescolare bene.
In base al colore prescelto, unire il colorante alimentare fino ad ottenere il colore voluto.
Io l'ho lasciata del suo colore naturale.

- Per la versione al cacao: diminuire la farina (42 gr) ed aggiungere 10 gr di cacao amaro in polvere.

Procedimento per i decori

Rivestire una placca con carta forno.
Riempire una tasca da pasticceria con la pate a cigarette e disegnare a proprio piacimento sulla carta.
Se volete riprodurre un disegno ben preciso, disegnata la carta forno sul retro: essendo semitrasparente, riuscirete a visualizzare il disegno dalla parte opposta, e poi ripassatelo con l'impasto appena ottenuto.

Ponete la teglia in freezer per 15 minuti, giusto il tempo di preparare il biscuit Joconde.

Biscuit Joconde al cacao

Ingredienti

  • 30 gr farina
  • 10 gr di cacao amaro in polvere

  • 30 gr zucchero

  • 120 gr mandorle pelate
  • 120 gr zucchero a velo
  • 3 uova
  • 3 albumi
  • 20 gr burro chiarificato fuso*


Frullare insieme le mandorle e lo zucchero a velo in modo da ottenere una farina (tpt), che verrà miscelata alla farina ed al cacao.
Unire le uova, montando con le fruste per qualche minuto, infine unire il burro chiarificato*.
A parte, montare gli albumi con i 30 gr di zucchero a neve ben ferma ed unire delicatamente al primo composto.

* per quanto riguarda il burro, sinceramente mi sono dimenticata di metterlo nell'impasto, ma non ho avuto nessun problema comunque

Prepariamo il biscuit disegnato

Riprendere la teglia dal freezer e versarci sopra l'impasto del biscuit (fig. 2).
Infornare a 200° per 15 minuti a vista.

Sfornare e lasciar intiepidire. Prima che diventi freddo, staccarlo dalla carta forno e lasciar raffreddare su una superficie spolverizzata di zucchero a velo.


biscuit joconde imprimé

Entremet Chocolat Noisette

Per il rivestimento esterno

rivestire una tortiera apribile da 18 cm con pellicola da cucina.
Tagliare una striscia di biscuit e rivestire le pareti ed il fondo dello stampo.
Bagnare con una leggera bagna fatta con 75 gr di zucchero, 75 gr di liquore a vostra scelta (io ho usato Amaretto) e 150 gr di acqua. Per prepararla, fate bollire l'acqua con lo zucchero fino a ridurre il liquido della metà. Togliere dal fuoco ed aggiugere il liquore. Far raffreddare ed utilizzare.
Infine procedere alla preparazione interna del dolce, utilizzando il seguente ripieno.

Per preparare questo entremet, ho utilizzato

- questa Mousse al cioccolato fondente

- poi ho spolverizzato con dei pistacchi di Bronte tritati*

- un altro strato di Bavarese alle nocciole

- un ultimo piccolo strato di mousse al cioccolato fondente

* al posto dei pistacchi tritati, sarebbero andate benissimo delle nocciole delle Langhe o anche dei pistacchi, ma tritati grossolanamente.

- Riporre in frigo e preparare la seguente glassa.

Rifinitura

Glassa al cioccolato di S. De Riso

Ingredienti

  • 50 gr cioccolato fondente
  • 40 gr burro chiarificato
  • 1 cucchiaio di olio di semi


Far fondere il cioccolato con il burro e l’olio.
Prelevare metà impasto e lasciarlo raffreddare in una ciotola a temperatura ambiente mentre l’altra metà va lasciata nel pentolino ad una temperatura di 45°C.
Questa operazione è molto importante per avere l’effetto lucido della glassa.
Riversare il cioccolato raffreddato a temperatura ambiente nell’altro, mescolare, prelevare e versare sopra la torta, livellare e lasciare asciugare bene.

- A questo punto, dopo che la glassa è rassodata, rimuovere il cerchio di contenimento e procedere con la decorazione finale.

Disegnare un'onda sulla glassa e riempirla con i pistacchi finemente tritati.
Fare una dose di meringa italiana e distribuirla a ciuffetti con una tasca da pasticceria. Imbrunire con il cannello.

Riporre il dolce in frigo fino al momento in cui verrà servito.
**************************

English version


entremet chocolat noisette-imprimé fetta

The January 2011 Daring Bakers’ challenge was hosted by Astheroshe of the blog accro. She chose to challenge everyone to make a Biscuit Joconde Imprime to wrap around an Entremets dessert.

Do you have you ever thought to create an illusion with a dessert?
The concept is the same as art works... this effect can be achieved with a cake. I'm absolutely sure of this.
I'm not speaking of the moment to sink the spoon to your mouth and concentrating on the sensations that the taste is sending you, but when, standing in front of a dessert, looked at him with awe, fascinated by the perfection of its details ... a bit like it may happen with a Plaisir Sucré or a Emoton Ispahan of Pierre Hermé, just to name a few.
Create an illusion with a dessert... I don't think it's so difficult: we definitely want a little manual dexterity, but above all the knowledge of the techniques.

With this I would not say that the cake you see today, photographed, can be counted among the wonders of the above:-D absolutely NO!
I speak instead of being able to create a cake from scratch, using only a few technical details and not at all difficult!

Daring Bakers challenge, this month concerns the application dell'imprimer, the press, the Joconde biscuit, named after the arrival of the Mona Lisa (La Gioconda) in France, beautiful topic chosen by Asteroshe

The technique of imprimé Joconde biscuit is very useful for customizing the biscuit base with any decor you have in mind, that's to say, simple lines and arabesques or pictures with different colors ... a lot depends on what you have in the head or thefinal effect that you will get, but I can assure you that even the smallest impressed decoration, will make its effect.

The Joconde embossing and decorating a "designed", cooked in a light sponge cake, so sweet to give an elegant finish.
The Biscuit Joconde is a light biscuit with almonds and is used for the purpose of the above because it remains wet, retaining its flexibility and thus can be easily adapted to various molds or cake circles.


In short, the challenge was to create a biscuit Joconde imprimé and using it to create an Entremet.

In fact, here it seems everything that isn't ... a bit like Alice in Wonderland ...
It seems difficult, but it's all very simple: the biscuit in the printed version is very easy to create, just follow the steps, while for my dessert, I can tell you it's really a breeze!
I thought the easiest thing to do and therefore consists of: a layer of chocolate mousse, chopped pistachio and a layer of Hazelnut Bavarian.
To finish, I used a chocolate glaze tempered, chopped pistachios and sprigs of Italian meringue flamed ... so you say, is worth trying to do? :-)

entremet chocolat noisette imprimé


Biscuit Joconde Imprimé

Pâte à cigarette
serves to draw

Ingredients

  • 50 g soft butter
  • 50 g sugar
  • 50 g egg white
  • 50 gr flour
  • food coloring as desired (optional)


Assemble the butter and sugar until creamy.
Continuing to assemble, combine the egg whites and absorb them well.

Finally add the sifted flour, mix well.
Depending on the desired color, add food coloring until desired color.
I have left its natural color.

- For the chocolate version: Decrease flour (42 grams) and add 10 grams of cocoa powder.

Procedure for the decorations

Coat a baking tray with parchment paper.
Fill a pastry bag with the pate a cigarette and draw at will on paper.
If you want to play a specific pattern, drawn on the parchment paper on the back: being semi-transparent, able to see the design on the other side and then the dough just got ripassatelo.

Place the pan in the freezer for 15 minutes, just enough time to prepare the biscuit Joconde.

Cocoa Biscuit Joconde

Ingredients

  • 120 g blanched almonds
  • 120 gr icing sugar
  • 30 gr flour
  • 10 g unsweetened cocoa powder
  • 3 eggs
  • 3 egg whites
  • 30 g sugar
  • 20 g melted ghee *


Blend together the almonds and icing sugar in order to get a meal (TPT), which will be mixed with flour.
Combine eggs, riding with whips for a few minutes, then add the clarified butter *.
Separately, beat the egg whites with sugar until stiff and gently combine the first composite.

* As regards butter, honestly I forgot to put in the dough, but I had no problem

Prepare the biscuit designe

Return the pan from the freezer and pour over the biscuit dough (Fig. 2).
Bake at 200 degrees for 15 minutes to view.

Remove from oven and let cool. Before it gets cold, remove it from the parchment paper and let cool on a surface dusted with icing sugar.

biscuit joconde imprimé



Entremet Chocolat Noisette


To prepare this entremet, I used

- that dark chocolate mousse

- then I sprinkled with the chopped pistachios *

- Another layer of hazelnut bavarian

- A final thin layer of dark chocolate mousse

* Instead of chopped pistachios, would go well the Langhe hazelnuts or pistachios, but roughly chopped.


Finish

Chocolate icing from S. De Riso

Ingredients

  • 50 g dark chocolate
  • 40 g ghee
  • 1 tablespoon vegetable oil


Melt the chocolate with the butter and oil.
Remove half of dough in a bowl and let cool to room temperature while the other half is left in the pot at a temperature of 45 ° C.
This is very important to have the shiny glaze.
Pour in the cooled chocolate to room temperature, mix, remove and pour over the cake, level and dry well.

Draw a wave on the icing and filled with finely chopped pistachios.
Prepare the Italian meringue and spread it in tufts with a pastry bag. Dusk with a blowtorch.

79 commenti:

  1. Ohhhhh ma che opera d´arte! sei bravissima! complimenti é deliziosa! bacione

    RispondiElimina
  2. oh ma che meraviglia é un opera d´arte! sei bravissima!

    RispondiElimina
  3. a quanto apre entrambe siamo andate di bavarese! wow che capolavoro di raffinatezza!! avevo intravisto le foto sul forum, proprio belle!

    RispondiElimina
  4. ...sorvolando sulla magnificenza del dolce che sei riuscita a tirar fuori... Mi hai ricordato che è una vita che non gioco più col "biscotto serigrafato", anzi: è esattamente un anno, dal rotolo natalizio 2009!
    Pensare che mi ci ero divertita un mondo a farlo: mi hai fatto ricicciare la voglia :)

    RispondiElimina
  5. Ma è bellissima!!!!
    Non conoscevo questa tecnica e ora sono troppo curiosa, devo provarla!!!
    Complimentissimi Ago!

    RispondiElimina
  6. rafinata golosa e intrigante un altro tuo capolavoro e tesò ti aspetto per il mio contest mi raccomando ci conto!!!
    bacioni imma

    RispondiElimina
  7. Questa torta è un piccolo capolavoro! complimenti!

    RispondiElimina
  8. È più di un'opera d'arte...un capolavoro di creazione e esecuzione, complimentissimi. Ciao.

    RispondiElimina
  9. Ohhhhh!!! allora veramente ohhhhhh!!! ma sai che:
    1-la torta è fantastica e grazie di aver condivisiso la tecnica che non conoscevo :)
    2- fantasctiche le forchettine
    3- vogliamo parlare del piattino???
    4- e le foto....
    insomma che meraviglia golosa passare da te oggi!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  10. La tua torta è veramente meravigliosa, di una delicatezza e raffinatezza estrema. Mi fa davvero piacere farti i miei complimenti anche per le bellissime foto che hai scattato.
    Bravissima per tutto :)

    RispondiElimina
  11. Sono in estasi di fronte a questa meravigliosa creatura..sei un genio!
    A presto Monica

    RispondiElimina
  12. Che spettacolo meraviglioso questa torta!!!

    RispondiElimina
  13. Dopo questa hai battuto tutti,c'è poco da fare.
    Davvero tanti tanti complimenti Ago!
    Un bacino

    RispondiElimina
  14. Carissima Ago, io trovo tutto questo di una perfezione strabiliante e, se anche tu definisci semplice una tale perfezione, io credo che si tratti davvero di una forma d'arte riservata alla manualità di pochi ed al gusto estetico di chi ha la fortuna di osservarla... Sei bravissima. Complimenti. Deborah

    RispondiElimina
  15. WOW questa tecnica è strpitosa! Non laconoscevo...ma la segno subito tra i miei appunti...anche se mi sembra difficilotta! Ad ogni modo tu hai creato una vera opera d'arte...è un dolce bellissimo e golosissimo, talmente perfetto da sembrare finto!

    RispondiElimina
  16. Hai un blog straordinariamente bello, elegante e goloso! complimentissimi! peccato, se ti avessi conosciuto poche ore fa, ti avrei consegnato il premio! ^^ sei molto molto brava! complimenti! per rimediare, eccomi tra i tuoi sostenitori! bacioni :*

    RispondiElimina
  17. Mamma mia Ago! Un capolavoro! Devo assolutamente riprovarla con i tuoi accorgimenti. Non ho mai fallito una sponge cake e questa volta invece e' stato un disastro. Provero' la tua. Bravissima!

    RispondiElimina
  18. Si mangia con gli occhi questa torta...oddioooooo!

    RispondiElimina
  19. eh????? ma dico Picasso chi era inconfronto a te? un baffo gli fai! sei magica e super brava!!!! deliziosa la torta e tutta la composizione mamma mia... bravissima.... baci Ely

    RispondiElimina
  20. Era da un sacco che volevo provare questo modo di decorare il pan di spagna, ma non sapevo che si chiamasse così!
    Grazie per questo post e la tua torta è davvero un opera d'arte!

    RispondiElimina
  21. sono stravolta dalla bellezza e bontà del tuo dolce!!!! ho già visto altre creazioni di questo contest e la tua finora è la più bella e buona. Oltretutto hai fatto foto da urlo...ma quanto sei brava??? mi intriga moltissimo questo imprimer e credo che mi cimenterò presto.
    In bocca al lupo per il contest e buona serata Ciao

    RispondiElimina
  22. Che bellezza il ttuo dolce, davvero chic! Certo, come lo descrivi tu, sembra uno scherzo da ragazzi... ma tu sei bravissima ed è per questo che ti viene così bene!

    RispondiElimina
  23. Ago, non ho parole. Intanto non conoscevo questa tecnica (ignorante!!!). Una torta così vorrei sempre averla su una alzatina in salotto e guardarla ogni volta che passo...mi riempie di gioia tanta bellezza e perfezione brava! ci vediamo a IG? sono davvero contenta!
    besos
    pat

    RispondiElimina
  24. Ago, la tua torta è davvero bellissima, e le tue foto lo sono altrettanto! Bravissima!

    RispondiElimina
  25. Ti ho trovato per caso e scopro che hai un blog bellissimo con delle ricette fantastiche, davvero complimenti, questo dolce, poi, è semplicemente meraviglioso!

    RispondiElimina
  26. Your Entremet is beyond fantastic! It's beautiful, elegant, sophisticated and the flavors sound just amazing! I love the meringue on top!
    Thanks for your kind comment on mine, I really appreciate it.

    RispondiElimina
  27. Beautiful work! I like your decorated pattern, and the chocolate and nuts flavors muct have been wonderful. Thank you for sharing your hard work, and I can't wait to see what you come up with next!

    RispondiElimina
  28. It is so beautiful! I love the white designs on the chocolate, and the pistachios sprinkled on top are so vibrant. I bet it tasted as good as it looks.
    :)

    RispondiElimina
  29. Agostina e' bellissimo e sofisticato... hai reso bene l'idea di quelloi che erano i tuoi intenti, certo manca l'assaggio ma possiamo immaginare ;)

    RispondiElimina
  30. Your photography is astounding and the flavour combination of your entremet is stunning excellent work and your writing is lovely it is so elegant well done and kudos to you.

    Cheers from Audax in Sydney Australia.

    RispondiElimina
  31. Mia carissima Ago, e' un puro piacere entrare nel tuo bellissimo blog, stai producendo cose meravigliose. Questo dolce e' spettacolare.
    Bravissima
    Un bacione
    Marilena

    Cheers anche from Perth ;-))

    RispondiElimina
  32. Cara Ago, sono venuta a fare un baratto..questa meraviglia, che per me è proprio una magnificenza assoluta, per la mia genovese..;)) Complimenti, grazie di cuore per gli auguri e per la stupenda ricetta! Un abbraccio

    RispondiElimina
  33. Your entremet is so beautiful! I love the meringue and chopped pistachios, and the fillings sound soooo good. Mmm. Your imprime pattern is gorgeous. :)

    RispondiElimina
  34. Sarà anche semplice come dici tu, ma non per tutti, te lo assicuro e comunque raggiungere un risultato estetico perfetto, come nel tuo caso è cosa ardua!!!!
    Complimenti: è un entrement grandioso :D

    RispondiElimina
  35. @colores: Grazie, ma è davvero solo merito delle tecniche utilizzate se è venuto un buon lavoro! :-D

    @Juls @ Juls' Kitchen: già, ma la cosa più simpatica è stata la meringa! :-D
    Per le foto, è la prima volta che mi cimento con il nero e con foto più studiate, di solito le preferisco più naturali, ma mi è piaciuto anche scattarle in questo modo, è stato molto divertente! :-D

    @Sarah Fragola&Limone: Vero che è divertentissimo??? a me è piaciuto tanto, poi è rilassante...senza troppa fatica si fanno cosine simpatiche! :-D

    @Tery: Provala tery, penso che ti piacerà molto! :-D

    @dolci a ...gogo!!!: spero tanto di riuscire a partecipare Imma, lo sai che ho un debole per le cocotte! :-D

    RispondiElimina
  36. @I Love Cooking: Grazie e tanto piacere di conoscerti! :-D

    @Max: Grazie mille Nuccio!! Perchè non provi? :-D

    @Nepitella: sono proprio contenta che ti piacciano tutti gli elementi di questo post..il piattino è stato un acquisto molto sudato, ma molto molto soddisfacente e per le foto, ti dirò, questo è un gran complimento considerando che è la prima volta che mi cimento con sfondi scuri :-D
    Grazie davvero per quello che mi hai scritto! :-D

    @Mari - Rose di Burro: Mari è un piacere conoscerti! :-D
    Grazie tantissime per tutto!

    @letrecivette: Ma quale genio Monica :-D Grazie davvero, masi tratta solo di un pò di manualità, si può fare senza difficoltà con un pò di impegno! :-***

    RispondiElimina
  37. @Francesca: Grazie!!!

    @Silvietta: grazie Silvietta! Provalo, sono sicurissima che lo farai facilmente! Bacetto anche a te! :-D

    @il sapore del verde: Grazie Deborah, ma davvero non c'è niente di complicato! Io ho voluto dare un'estetica più particolare con la meringa imbrunita, ma se levi quella, risulterà tutto molto semplice, credimi! :-*

    @Claudia: no no, è vero :-D però grazie per avermi fatto auesto complimento, è bellissimo! :-D
    Non è difficile come tecnica, basta seguire tutti i passaggi e soprattutto quello in freezer che è fondamentale, per il resto, è tutto fattibile! ;-D

    @Meg: Grazie Meg, è un piacere conoscerti! e grazie anche per seguirmi! :-D

    RispondiElimina
  38. @sara @ CaffeIna: sara fidati se ti dico che ti verrà bene così! Neanch'io ho capito come mai non ti sia venuto bene, forse c'era troppa frutta secca o lo dovevi fare cuocere di più...si dovrebbe vedere...prova questa ricetta modificata e fai un paragone, forse ci capiremo qualcosa di più! :-*

    @Angela: :-D grazie Angela! :-D

    @Ely: Ely è tutto merito della foto e sono proprio felice ti piaccia la composizione! Grazieee!!! :-*

    @Erica: sai che anch'io avevo in testa di utilizzare quest tecnica prima o poi? questa sfida è stata solo la scusa per farlo in tempi brevi e non me ne sono pentita affatto! E' una bella tecnica e può tornare utile in tantissime ocasioni! Non rimandare più e provala anche tu, sono certa che non ti verrà difficile! :-D

    @Sonia: e non sai quanto sia felice io a leggere che ti son piaciute le foto! considerando che è stata solo una prova la foto sul nero, posso dire di ritenermi molto soddisfatta! :-D
    Sì, provala questa tecnica, ti piacerà, ne sono certissima! :-D

    RispondiElimina
  39. @fantasie: Ahahhah Stefy nooo!!! non sono bravissima e ti assicuro che questo biscuit verrebbe bene a chiunque dotato di un pò di pazienza, quindi per te sarebbe perfetto! Considerando le tue ultime prove, non ho nessun dubbio! :-D

    @Patricia: Grazie Pat! :-D Sono felice ti sia piaciuta! Io purtroppo non riuscirò a venire ad IG, sono a letto con l'influenza e per quest'anno passo, ma quanto mi dispiace....:-(

    @lo81: Grazie :-D che ne dici, ti è piaciuta questa sfida? a me molto, una bellissima sfida creativa! :-D

    @maria luisa ♥: Tanto piacere di conoscerti e grazie per tutto, verrò a trovarti presto! :-D

    @Renata: Thank you Renata, the meringue and the biscuit were my favourite elements in this challenge! :-D

    RispondiElimina
  40. @Ruth H.: Thank you Ruth! :-D I can't wait to see next challenge topic and all the interpretation, too...this was a very amusing challenge! :-D

    @Mary: Oh yeah it tasted very good, but its beauty was the biscuit! This technique is very useful, I think to use it in many other situations! Thank you Mary! :-D

    @Katia: :-D allora ti fidi? :-D
    Scherzo dai, l'interno non era niente di nuovo, stavolta c'era solo la spiegazioen di una nuova tecnica ed una posssibile messa in pratica, per il resto è tutto vecchio! :-D

    @Audax: Wow Audax, thank you! :-D Do you love my writing? that's a great comppliment for me! :-D
    Kudos to you too, dear boy, you are so incredible and bravissimo! :-D

    @Marilena: Mari non sai quanto sia felice di vedere che hai ripreso i tuoi ritmi...è bellissimo rivederti in giro! :-D
    Grazie davvero per tutto ed anche per i tuoi cheers :-DDD bacissimi!!! :-*

    RispondiElimina
  41. ma che bello! :)
    sicuramente sarà anche buonissimo.
    complimenti

    RispondiElimina
  42. @Ornella: :-DDD il baratto si può fare benissimo!!! Il tuo dolce deve essere super buono, io l'ho curato un pò di più nell'estetica - in fondo, la sfida consisteva in questo -, ma non credo che sarà meno buono, anzi!!! ancora tantissimi auguri Ornella! tanti bacioni :-D

    @Suzler: Thank you Suz! :-D I'm happy that you love my pattern, but your little, little feet...oh what a cute ones!!! :-D

    @Milen@: ma no Milena, guarda che davvero lo possono fare tutti, anche perchè ognuno può disegnare quello che gli pare, anche solo righe, ghirigori, cerchi, pois, quello che viene più semplice da riprodurre, in pratica! Per l'estetica ci vuole un pochino di immaginazione e di pazienza, ma non è impossibile! Grazie, grazie davvero! Perchè non provi questa tecnica? :-*

    RispondiElimina
  43. This looks stunning! Amazing design, and great flavours!

    RispondiElimina
  44. Gorgeous! Your cake looks beautiful and so delicious. Wonderful flavors.

    Cheers,

    Rosa

    RispondiElimina
  45. thank you a fun challenge, I love all the wonderful ideas everyone had.
    Bobbie Noto http://bobbiesbakingblog.com/

    RispondiElimina
  46. @Valérie, @Rosa's Yummy Yums, @Bobbie Noto: Thank you guys! this challenge was very creative, interesting and amusing! I'm waiting for the next one :-D
    Bobbie, I agree with you, I love all the wonderful ideas of all Daring Bakers, too! Great! :-D

    RispondiElimina
  47. Ago, how brilliant!I know the dessert is basically easy, as you have said but your combination of flavours and photography is fantastic! I would love some of that Hazelnut bavarian!
    I love your new look blog! I haven't visited in a while and obviously you have been busy!
    Baci
    Marcellina

    RispondiElimina
  48. Sono quasi emozionata ;-) Grazie per averci parlato di questa tecnica!!

    Donatella

    RispondiElimina
  49. @Marcellina: Yes Marcellina, it's truly easy and incredible amusing, isn't it? :-D
    Thank you so much my dear friend, I'm happy that you love my photo and about this hazelnut bavarian, I can tell you that it's surely the best hazelnut bavarian I've ever tasted...when you can, try it, it's fantastic! ;-)
    About my new look blog, I worked on it in my free time, so it isn't much time that I've changed all :-D I'm so happy that you love it! :-D
    Bacioni

    @ilcucchiaiodoro: Donatella buondì! :-D
    Provala, ti piacerà tantissimo!!! :-D

    RispondiElimina
  50. Your entremet is indeed a work of art! Its just perfect.

    RispondiElimina
  51. Una vera opera d'arte è bellissimo, complimenti. Ciao Daniela.

    RispondiElimina
  52. Bellissima...
    Favoloso accostamento di colori e sapori. Raffinatissima!

    RispondiElimina
  53. è una meraviglia!!!!dalle tue manine escono sempre dei capolavori!!!brava!!!un bacio Tittina

    RispondiElimina
  54. interessante questa cosa dei disegni sull'impasto! proverò a rifarli! ho appena scoperto questo blog e volevo farti i miei complimenti! un caro saluto

    RispondiElimina
  55. Ti scopro per caso e vorrei dirti che nel tuo blog vedo solo capolavori.Nel caso non lavorassi gia' per Herme',dovresti!
    Bravissima e geniale.
    Un salutone. :)

    RispondiElimina
  56. E' un capolavoro assoluto. Io, nemmeno mi ci cimento. Bravissima tu!

    RispondiElimina
  57. Ago, sarà "semplice" come dici, ma a me sembra fantastico anzi di più.
    E' davvero meraviglioso, non ho parole... mi torna voglia di rimettermi a far dolci, anche se so che non arrivo nemmeno lontanamente e fare meraviglie come questa.
    Bravissima e grazie per i suggerimenti: non conoscevo queste tecniche di decorazione.
    Alberto

    RispondiElimina
  58. Ciao Ago, non so come la pensi, ma ti ho dedicato un premio sul mio blog, se vuoi puoi passare a ritirarlo
    bacioni

    RispondiElimina
  59. E' bellissimo dessert, Agostina! Sei veramente bravissima:)))
    Bacione

    RispondiElimina
  60. @Aparna: thank you Aparna! :-D

    @Daniela: Grazie Daniela, piacere di conoscerti! :-D

    @Carolina: Grazie Carolina, le cose semplici sono sempre le più belle, in fondo :-D

    @LaMeringhetta: Grazie! :-)

    @tittina: sei troppo buona cuochina, ma son felice che ti sia piaciuta! Non è difficile da fare, perchè non provi? :-)

    RispondiElimina
  61. @Agnese: Piacere di conoscerti Agnese e grazie! :-)
    Prova a mettere in pratica questa tecnica, è divertente ed in più si possono fare tante belle cosette! :-D

    @Edith Pilaff: ciao Edith, piacere di conoscerti e grazie! :-D
    Mi piace molto sperimentare ed imparare, soprattutto, ma ancora ce ne vuole per arrivare a far le cose per bene...l'impegno ce lo metto però! :-P

    @Reb: Grazie Reb, piacere di conoscerti! :-D
    No invece, prova, è facile, molto di più di quanto non sembri! :-D

    @Albertone: Alberto, credimi che non è per niente difficile, anzi, è piuttosto divertente! Disegna qualcosa di poco complicato, anche ghirigori, e vai! Ti piacerà!!! :-D

    @Sonia: Grazie tantissime per avermi pensata Sonia! Passerò ntro stasera! :-***

    RispondiElimina
  62. @Oxana: Grazie cara Oxana, ma non è niente di difficile...ha solo qualche effetto speciale che mi ha divertito parecchio :-D

    RispondiElimina
  63. ciao! grazie per la sottoscrizione! ti ricordo che è possibile partecipare esponendo il banner (trovi il codice da me), e postando una ricetta o un post con commento all'iniziativa. la data di scadenza fissata per domani 6 febbraio è stata prorogata di qualche giorno. ti aspettiamo!

    RispondiElimina
  64. Your cake is amazing and it looks elegant!
    Congratulations to your success on the challenge!

    RispondiElimina
  65. Ciao Ago
    come sai ho provato la tua ricetta (con un risultato molto meno coreografico!!!)
    commento anche di qui e anzi ti dico meglio le difficoltà che ho riscontrato e le cose che ho fatto diversamente dal tuo procedimento, sicuramente un confronto con te mi sarà d'aiuto la prossima volta:

    1) invece del burro fuso ho messo olio di arachidi (tutto ok)
    2) non ho ben capito di che misura doveva essere la teglia e se l'impasto scuro deve livellarsi da solo o poteva essere spalmato.
    3) non ho messo la teglia in freezer (non ci entrava) ma ho messo il sac a poche in freezer prima di spremerlo!
    4) ho cotto una parte sulla leccarda del forno e un'altra parte in una teglia di acciaio. Mi è sembrato che si cuocesse meglio nella teglia di acciaio: nella leccarda la parte chiara si scurisce di più e il contrasto si vede meno.
    5) secondo me l'impasto si stacca meglio dalla carta una volta raffreddato. Cmq la consistenza e la morbidezza sono ok in ogni caso.
    6) il biscotto che ho cotto sulla leccarda ho dovuto tagliarlo a metà perchè era cresciuto troppo (secondo me) ma era comunque morbido e lavorabile anche senza bagna.
    7) sicuramente saper disegnare aiuta!!!
    Ci riproverò, e penso che userò di nuovo la tua ricetta visto che l'ho trovata valida, ma dimezzerò le dosi.
    http://crocedelizia.wordpress.com/2011/02/14/biscuite-joconde-imprim-non-fa-per-me/

    RispondiElimina
  66. @Cle: Ciao Cle! :-D
    Perdona il ritardo, ma eccomi qui :-)
    Grazie per aver scritto tutto quello che hai fatto...hai ragione per la teglia, mi ero dimenticata di scrivere le dimensioni della mia, quindi aggiorno subito...mi dispiace che proprio stavolta non abbia pensato di specificarla! :-(
    Per quanto riguarda i punti:

    1. io me lo sono proprio dimenticato :-D

    2. per la teglia, come ho già scritto da te, la mia misura cm 42x34, mentre per quanto riguarda l'impasto del biscuit, è morbido, quindi di solito si livella da solo, ma puoi anche finirlo di livellare tu, non ci sono problemi...a patto però che i decori siano già belli congelati!

    3. Cle io credo che un "errore" sia stato questo...premettiamo che non so quanto tu abbia tagliato la punta della sac a poche, ma se i disegni che hai fatto sulla teglia erano fini e poi si sono allargati, vuole dire che è stato il non passaggio in freezer a rovinare il design del biscotto.
    Come ti ho detto, io ho usato la bocchetta liscia più piccolina e quindi i disegni son venuti molto sottili, come si vede nella fig.2, poi in freezer sono divenuti solidissimi e quindi anche in cottura hanno mantenuto la forma allargandosi leggermente.
    Certo, qui il punto è anche la grandezza del freezer, ma credo che i decori potrebbero essere congelati a parte, cioè utilizzando un vassoietto sempre ricoperto di carta forno e decorare quest'ultima, in questo modo i decori potrebbero essere disposti a proprio piacimento sulla carta nella placca del forno una volta congelati..oppure si potrebbero congelare strisce di carta forno decorate e poi disporle su un altro foglio posto sulla leccarda...diciamo che di soluzioni se ne potrebbero trovare, bisogna solo provarle! :-D

    4. non so se ti possa aiutare, ma io l'ho cotto nella leccarda posizionata a metà forno ed a forno ventilato e non è scurito, ma è rimasto del colore della fig. 3 - i bordi si sono cotti un pochino di più, ma è normale!
    Il punto è che per quanto riguarda il forno in sè, tutto è relativo...ogni forno è fatto a modo suo, quindi se ti sei accorta che scurisce meno in questo modo, prova a cuocerlo così anche la prossima volta ;-)

    5. Cle, io qui posso parlare solo per la mia personale esperienza: di solito stacco sempre il biscuit prima che si raffreddi completamente, altrimenti poi c'è il rischio di rovinarlo e con questo tipo di dolce, a maggior ragione si deve fare attenzione...

    6. Ma più o meno, quanto è cresciuto? Il mio è come si vede in foto, credo meno di 1/2 cm o giù di lì. Sì, risulta abbastanza morbido, la bagna l'ho messa giusto per creare un pò di contrasto tra i sapori delle creme, ma il biscuit è già umidino di suo! :-D

    7. ma guarda, il saper disegnare aiuta se vuoi fare dei decori a mano libera (che poi dipende sempre dal tipo di disegno), ma si possono usare anche stencils oppure le spatole speciali, come ad esempio QUESTA QUI, dentellata, per creare un biscuit rigato o le onde o quello che ti pare (in questo caso però, niente sac a poche, ma la pate a cigarette va stesa tutta direttamente sulla placca del forno e poi rigata con la spatola).

    Riprovaci Clè, tutto sta nel prendergli le misure, ma una volta che capisci come devi fare per ottenere quello che vuoi, vedi che sarà tutto facile e, soprattutto, se dovessi avere ancora dubbi, scrivimi!
    Un bacione!
    E' stato un piacere conoscerti! :-D

    RispondiElimina
  67. ci riprovo di sicuro!
    Ho la spatola per fare i decori, ma l'idea era quella di scrivere il nome mio e del mio amour sulla pasta... per quello, in un eccesso di fiducia, ho optato per il sac a poche.
    Cmq la pasta non si è allargata, li avevo fatti spessi io e mi è avanzata più di metà pasta!!! Magari la prossima volta peso un solo albume, e aggiungo uguale peso per burro e zucchero!
    Per staccare la carta da forno, mi è venuta una cosa più precisa dopo averlo fatto raffreddare, ma è stato un parziale "errore" perché per star dietro alla crema ho dimenticato di staccarlo subito!!! però è andata bene! :)
    La mia leccarda del forno è micidiale, per la pizza è ottima, ma se devo cuocere cose che non devono colorarsi molto devo stare con tanto di occhi! infatti l'ho messa leggermente in alto propio perché so che sotto si scalda molto velocemente.
    Per l'umidità e la flessibilità okissimo! lo spessore un centimetro netto! e non ho usato tutto l'impasto e per di più un albume in meno a far volume... per quello m'è sembrato che fosse un impasto per due teglie: tra la pasta a cigarette avanzata (leccarda + teglia) e il biscotto molto alto...
    Cmq ci riprovo: sono troppo innamorata di questa tecnica che non mancherà occasione assolutamente! E poi anche di gusto è ottima!
    é stato un piacere anche per me!

    RispondiElimina
  68. questa tua torta ,la lavorazione è stata un fulmine a ciel sereno ..è una meraviglia .Ho un libro che parla del biscuit imprime ma non mi sono ancora osata testarlo..ancora complimenti sei bravissima

    RispondiElimina
  69. questa è una di quelle cose che mi ripropongo sempre di fare ma poi per pigrizia nn faccio..però in effetti il risulatto è troppo bello, elegante, particolare!!! bello l'accostamento di colori!!

    RispondiElimina
  70. un'opera d'arte hai ragione ,mi vien voglia di provarlo!
    sei bravissima ed il tuo blog rientra nella categoria di quelli che mi piacciono.adoro la grafica pulita foto bellissime .chissa' quando imparero' anche io :( un bacio e alla prossima

    RispondiElimina
  71. ho scoperto solo ora questo blog e questo CAPOLAVORO di torta. Io non sono golosissima di torte, ma la mia passione è la decorazione (sono una super-super-super principiante però)! leggendo la tua spiegazione mi è sorto un dubbio che sicuramente ti sembrerà sciocco, ma tant'è!i lati del dolce non rischiano di separarsi dalla base? e ancora i lati non rischiano di aprirsi? mi immagino che una volta aperto lo stampo a cerniera e tolta la pellicola tutto crolli e si apra... spero vedrai questa mio commento, sono davvero curiosa e voglio al più presto lanciarmi in questa sfida! grazie e complimentoni!

    RispondiElimina
  72. @Flavia
    Grazie Flavia! Piacere di conoscerti! :-D
    Non è una domanda stupida :-D
    No, non rischiano di aprirsi, anche perchè il dolce viene composto dentro una tortiera apribile o comunque dentro un anello rimovibile e quest'ultimo verrà rimosso solo dopo che la torta sarà rassodata, quindi vai tranquilla! :-D
    Se rispetti i tempi e tutti i passaggi, non crollerà niente ed avrai il tuo bel dolce!
    A questo punto laciati nel farlo, senza paura, ma solo con un poco di pazienza e...fammi sapere!!! :-D

    RispondiElimina
  73. io ADORO la Joconde! piacere di conoscerti! sono arrivata a te tramite il contest di Valentina a cui partecipo... pensa un pò... con una Joconde! ti seguirò volentieri! a presto
    Valy valycakeand.blogspot.it

    RispondiElimina
  74. scusa quando parli di tre uova e tre albumi, intendi 3 uova intere più tre albumi o quest'ultimi fanno parte delle tre uova separate? grazie e complimenti x la tua bravura elly

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere di conoscerti Elly! :-D
      Sì, proprio così, intnedo 3 uova intere + 3 albumi!
      Se hai bisogno di altre info, sono qua!
      Un bacione
      Ago

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...