Pane alle nocciole e segale

martedì, dicembre 15th, 2015

DSC_0342pane nocciole-2
I profumi della mattina sono quelli che restano più impressi nella mente, almeno nella mia! ^_^

Purtroppo non sempre riesco a fare una colazione come si deve e quindi di profumi particolari, non ce n’è nemmeno l’ombra. Grazie al cielo, esistono le domeniche – quando sono libere – e le giornate in cui non si deve per forza correre. Oggi è una di quelle e, sapete com’è iniziata? Con il profumo del pane fresco… come poteva essere altrimenti?

È da qualche giorno che volevo provare a fare un pane con dentro le nocciole, tante nocciole. Ho pensato al pane perchè sinceramente, credo che sia l’impasto più semplice che esista, ma al contempo, uno dei più aromatici. Poi sarà anche che lo adoro. A casa mia il pane è sempre stata un’istituzione. Vi racconto perchè: i miei nonni avevano un forno a legna bellissimo ed enorme. Ogni tanto durante l’anno, i miei zii si riunivano ed impastavano. Voi non potete immaginare (o forse sì, se avete un forno a legna) i profumi fantastici che si diffondevano nell’ambiente e ti avvolgevano totalmente. In un certo senso, per me il profumo del pane è profumo di Casa. Forse è anche per questo che ho voluto chiamare il mio blog così, non solo per il mio ricordo di Parigi, chi lo sa…

DSC_0330 chiffon
Cocotte rotonda Evolution Le Creuset
Insomma, ieri sera ho impastato il pane e ci ho messo dentro tante nocciole. L’ho lasciato lievitare fino a stamattina, in modo che la lievitazione sviluppasse bene tutti gli aromi che la contraddistinguono e che tanto amo. Quando l’ho messo in forno per la cottura, i profumi del pane misti a quello delle nocciole che piano piano stavano tostando hanno creato un insieme piacevolissimo. Infine che dire, la mia colazione è stata una meraviglia: semplice, genuina e molto aromatica con questo pane spalmato con un po’ di miele di castagno. Non so se a voi piace fare colazione così, ma… vi consiglio di non perdervela! :-D
Pane alle nocciole e segale
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Il pane alle nocciole e segale, molto aromatico e perfetto per rendere piacevole e profumata la colazione o qualsiasi momento della giornata
Autore:
Tipo di ricetta: lievitati
Cucina: Italiana
Porzioni: 6
Ingredienti
  • 400 g di farina forte
  • 100 g di farina di segale
  • 6 g di lievito di birra o 180 g di lievito madre finfrescato
  • 100 g di nocciole sgusciate
  • 1 cucchiaino di miele
  • 300 g di acqua
  • 15 g di sale
Preparazione
  1. Fai intiepidire l'acqua e fai sciogliere il lievito.
  2. Crea una fontana con le farine ed unisci il lievito sciolto nell'acqua. Inizia ad impastare ed appena l'impasto prende consistenza, aggiungi il sale ed il miele. Impasta qualche minuti ed aggiungi le nocciole.
  3. Continua ad impastare fino ad ottenere un composto liscio ed elastico.
  4. Poni l'impasto in una terrina e lascia lievitare dalle 6 alle 8 ore.
  5. Passato questo lasso di tempo, riprendi l'impasto lievitato, allargalo leggermente sulla spianatoia e porta verso il centro i lembi esterni. Crea una palla e rimetti il tutto a lievitare per 2 ore dentro la cocotte infarinata.
  6. Infine poni in forno preriscaldato a 220°C, con la cocotte incoperchiata. Dopo 10 minuti, scendi la temperatura a 180°C. Cuoci per circa 35 - 40 minuti, avendo cura di lasciare scoperta la cocotte gli ultimi 10 minuti, in modo da facilitare la doratura finale.

 

DSC_0344fetta
Ed adesso parliamo di regali ^_^

Siamo nel pieno del periodo natalizio e se c’è una cosa che ho notato da circa dieci giorni in qua, è che ormai tutti si stanno dedicando allo shopping natalizio. Solitamente, mi piace confezionare regalini mangerecci fatti in casa, che accompagnano qualcosa di personale, ma sempre riguardante il campo della cucina e la le Creuset mi aiuta molto sotto questo punto di vista: già con una tazza colorata in gres, il piattino per bustine da tè in ceramica e dei biscotti “fatti su misura”, quindi pensati secondo i gusti di chi li riceverà, avete composto un regalo carinissimo! Questo è ovviamente un esempio, ma sul sito della Le Creuset potete trovare un mondo di regali da poter scegliere(oltre 800 idee regalo), anche le cocotte come la mia in foto (che A-D-O-R-O!), per esempio.

Ed ora eccoci al regalo vero e proprio che Le Creuset fa a tutti Voi.

Se acquistare online sul sito www.lecreuset.it, inserendo il codice XMASBLOG otterrete uno sconto del 15% e in più avrete in regalo la spedizione in 72 ore, qualunque sia l’importo d’acquisto, in tutta Italia.

Le Creuset (6)
 



Biscotti Impronta al cioccolato | Chocolate Thumbprints

venerdì, dicembre 11th, 2015

DSC_0515 chocolate thumbprints
Il Natale è tra le mie feste preferite e volete sapere perchè? Perchè la faccenda del “tutti più buoni” è per certi versi vera. Potrei farvi mille esempi, ma quello forse più banale è quello dell’augurare “Buon Natale”.

Per dire, l’altro giorno ero ferma in stazione ad aspettare il mio treno in super ritardo e vicino a me c’era una ragazza russa, infreddolita, anche lei in attesa del suo. Scambiammo qualche parola, ma poi il treno arrivò e lei con un’espressione felice, mi augurò Buon Natale... il primo della stagione! È come se in questi giorni le persone lasciassero a casa le loro remore ed iniziassero a “chiacchierare” con il loro vicino solo perchè è Natale. State certi che durante il resto dell’anno è difficile che accada tutto ciò.

Per questo credo che questa festa sia veramente speciale, è in pratica una festa del Cuore, aldilà del lato consumistico. E quindi, se deve essere particolare, preferisco che lo sia fino in fondo, quindi ogni anno, scelgo i dolcetti da poter regalare ai miei amici: c’è stato un anno in cui ho regalato delle mini sbrisolone, altri i Vanillekipferl, insomma, anche questo fa parte della festa. C’è però un particolare tipo di biscotto che letteralmente adoro e che ho proposto anche al I° evento alla Le Creuset di Milano: i miei biscotti al cioccolato preferiti.

I biscotti impronta sono dei biscotti semplici, ma veramente semplicissimi, che però fanno sempre la loro bella figura ed attirano parecchio all’assaggio (a parte il fatto che sono assolutamente ultragolosissimi). Inoltre possono essere anche personalizzati con una semplice crema di cioccolato e nocciole, la crema al caramello salato, la ganache al cioccolato fondente  o altro. Bisogna solo usare la fantasia ed il gioco è fatto!

Biscotti Impronta al cioccolato | Chocolate Thumbprints
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
I biscotti impronta al cioccolato o Chocolate Thumbprints, sono i biscotti più golosi che esistano, perfetti da regalare, ma anche per allietare un qualsiasi momento della giornata
Autore:
Tipo di ricetta: biscotti
Cucina: americana
Porzioni: 4
Ingredienti
  • 120 g di farina
  • 60 g di cacao
  • 1 pizzico di fleur de sel
  • 115 g di burro morbido
  • 130 g di zucchero
  • 1 tuorlo
  • 1 cucchiaio di panna fresca
Inoltre:
  • zucchero semolato per l’impanatura
Preparazione
  1. Lavora a crema burro e zucchero. Unisci il tuorlo e la panna facendoli ben
  2. amalgamare. Unisci infine la farina.
  3. Lavora il composto con le mani fino ad ottenere un impasto sodo. Riempi
  4. una ciotolina con dello zucchero semolato.Preleva un cucchiaino di impasto,
  5. rotolalo tra le mani ed impana la pallina così ottenuta nello zucchero semolato.
  6. Ponila sulla piastra foderata di carta forno, schiacciandola lievemente.
  7. Continua così fino ad esaurimento dell’impasto. Affonda la punta del manico
  8. di un cucchiaio di legno in mezzo ad ogni biscotto, in modo da creare una
  9. rientranza profonda ma senza bucare l’impasto. Inforna per 10 minuti in forno
  10. preriscaldato a 175°.
  11. Una volta sfornati, lascia riposare i biscotti in teglia per ulteriori 15 minuti.
  12. Infine procedi con il riempimento.
  13. Per quest’ultima fase, puoi utilizzare: una semplice crema di cioccolato e nocciole,
  14. la crema al caramello salato, la ganache al cioccolato fondente o anche
  15. bianco…dai libero sfogo alla fantasia!

 



La mia casetta di Pan di Zenzero | My Gingerbread House

mercoledì, dicembre 9th, 2015

DSC_0258 casetta dark
Ieri mi sono soffermata un attimo a pensare che il Natale sta veramente arrivando!

Quest’anno mi sono ritrovata immersa nell’atmosfera natalizia già da un po’ di tempo in qua, soprattutto per la preparazione di menù o ricette particolari da proporre in corsi o anche qui sul blog. Purtroppo però, presa da tutti gli impegni del periodo, non ho avuto il tempo di iniziare a parlare del Natale su queste pagine ed è un vero peccato. In fondo, questa è la festa che preferisco in tutto l’anno, carica della sua magica atmosfera e semplicità.

Quest’anno in effetti, gli eventi a tema natalizio che mi hanno tenuta impegnata, sono stati diversi, da quelli proposti alla Le Creuset di Milano, ai workshop per bambini al Parco Natura Viva di Bussolengo, terminando poi con i corsi che ci saranno domenica prossima al Museo Archeologico di Mergozzo, questi ultimi dedicati interamente al Cake Design. Vi parlerò meglio di tutto questo nei prossimi articoli, ma per il momento vi dico solo che è molto bello iniziare a preparare il Natale in questo modo.

casetta pdz collage
Passiamo a parlare della mia Casetta: erano diversi anni che volevo provare a farne una. Sarà il mito di Hansel e Gretel o tutte le favole ascoltate e lette da piccini, ma queste casette natalizie trasmettono sempre un gran fascino. Sono arrivate dai paesi anglosassoni e la loro è una storia abbastanza antica: immaginate che furono fatte conoscere dagli inglesi ai panettieri americani  e che questi ultimi arricchirono di molto queste semplici casette, trasformandole in vere e proprie opere d’arte e tenendole in mostra nei loro negozi per tutto il periodo natalizio.

Credo che sia proprio per questo motivo che, oggi vengono abbellite e personalizzate fino a renderle praticamente golosissime e bellissime. Le classiche sono fatte di pan di zenzero o anche di frolla speziata, ma ne ho viste alcune ricoperte integralmente di cioccolatini che, obiettivamente, non so come facciano a rimanere integre per l’intera durata delle feste…

Questa casetta non è difficile da riprodurre, in fondo basta solo un po’ di pazienza ed una bella  dose di creatività. Questo è solo un esempio di come sia possibile decorarla, ma sbizzarritevi, sono sicurissima che creerete dei veri capolavori. :-D

 

La mia casetta di Pan di Zenzero | My Gingerbread House
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
La casetta di pan di zenzero, così elegante, colorata e profumata da stupire grandi e piccini e rendere speciale il Natale.
Autore:
Tipo di ricetta: Dessert
Cucina: Cucina delle Feste
Porzioni: 4
Ingredienti
Per il pan di zenzero

  • 360 g di farina 0
  • 180 g di zucchero
  • 70 ml di miele (acacia o castagno, in base all'aroma che vi piace di più)
  • 180 g di burro
  • 1 uovo
  • 5 g di lievito per dolci in polvere
  • 1 pizzico di sale
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 1 cucchiaino di zenzero in polvere

Per la glassa

  • 25 g di albume
  • 200 g di zucchero a velo setacciato
  • ¼ di cucchiaino di cremor tartaro


Per le decorazioni
  • zucccherini colorati
  • cioccolatini (opzionali)
  • presonaggi di pasta di zucchero (opzionali)
Preparazione
  1. In una terrina, crea una fontana con la farina ed il lievito in polvere. Unisci il burro, lo zucchero, il miele, l'uovo, il sale e le spezie. Impasta bene fino ad ottenre un composto liscio ed abbastanza sodo.
  2. Stendi l'impasto con un mattarello all'altezza di ½ cm e ritaglia le forme della casetta, utilizzando le forme di carta che puoi ricavare dal pdf che trovi in allegato alla ricetta.
  3. Rivesti una teglia con un foglio di carta forno. Poni sopra delicatamente, le forme ottenute ed inforna in forno preriscaldato a 170° per 15 minuti circa.
  4. Sforna e fai raffreddare su una gratella.


  5. la ghiaccia reale
  6. Sbatti per qualche secondo l'albume con il cremor tartaro e poi aggiungi lo zucchero a velo. Monta con le fruste elettriche.

  7. Assemblaggio
  8. Assembla la casetta, unendo le mura alla parete frontale ed al retro. Utilizza la ghiaccia reale per farlo. Ponila dentro una sac-à-poche con bocchetta piccola ed utilizzala sia per assemblare la casa che per decorarla esternamente.
  9. Infine unisci con molta attenzione il tetto.
  10. A questo punto, decora la casetta come meglio preferisci, utilizzando la ghiaccia (puoi anche colorarla con i colori alimentari), gli zuccherini, ma anche tutto ciò che ti detta la fantasia.
  11. Nota
  12. Per ottenere le trasparenze alle finestre, schiaccia una caramella trasparente colorata ed inseriscila all'interno della pasta frolla, nello spazio in cui andrai a creare la finestra, prima della cottura in forno. La caramella si scioglierà con il calore e creerà il vetrino.
  13. - PDF cartamodello casetta

DSC_0251-15 casetta di pan di zenzero



Gnocchi di patate ai funghi porcini e zucca

lunedì, novembre 30th, 2015

DSC_1111 gnocchi porcini zucca
In quest’ultimo mese non ho avuto molto tempo per scrivere sulle pagine di questo blog, tanto che dovrei già iniziare a parlare del Natale e pubblicare le prime ricette natalizie, ma prima di farlo, voglio assolutamente chiudere la stagione autunnale con un post dai colori caldi, presi in prestito proprio dall’Autunno.

Zucca e funghi sono due elementi contraddistintivi di questo periodo e non potete immaginare quanto io mi diverta a creare nuovi abbinamenti con tutte le primizie che si trovano in giro. E poi, ne adoro i colori!

Il piatto di cui vi parlo oggi è molto colorato e, soprattutto, semplicissimo da fare.

L’unico passaggio che vi farà perdere del tempo, forse, è la cottura delle patate, ma se andate di fretta, vi consiglio di cuocerle dalla sera prima oppure di usare una bella patatiera o anche una buona pentola a pressione in modo da averle cotte in 10 minuti.

Insomma, questa è veramente una ricetta veloce che, patate a parte, è fattibile in mezz’ora. La sua particolarità sta nell’utilizzo dei funghi porcini dentro l’impasto. Leggete la ricetta e scoprirete tutto! ^_^

DSC_1097 gnocchi ai porcini

Gnocchi di patate ai funghi porcini e zucca
 
Tempo di preparazione
Tempo di cottura
Tempo totale
 
Gnocchi di patate con funghi porcini nell'impasto e crema di zucca come condimento. Un buonissimo primo piatto per stupire i vostri ospiti!
Autore:
Tipo di ricetta: Primi
Cucina: Italiana
Porzioni: 4
Ingredienti
Per gli gnocchi:
  • g 600 di patate farinose
  • g 200 di farina
  • 10 g di funghi porcini secchi

Per il condimento:
  • 500 g di polpa di zucca
  • 15 g di funghi porcini secchi (o un fungo porcino fresco)
  • ½ cipollina bianca tritata
  • olio extravergine d'oliva
  • sale q.b.
Preparazione
  1. Pulisci bene le patate e lavale sotto l'acqua corrente. Ponile in una pentola e ricoprile di acqua. Incoperchia e cuoci le patate per circa mezz'ora o fino a quando, punzecchiandole con uno stecchino o forchetta, non saranno cotte. Falle intiepidire, sbucciale e ponile da parte.
  2. Poni i funghi porcini secchi in un macinino e tritali fino a renderli polvere.
  3. In una terrina, unisci la farina, la polvere di porcini e le patate passate con lo schiacciapatate.
  4. Segui il procedimento per fare gli gnocchi, le regole basi, Cliccando qui
  5. Passiamo al condimento
  6. Come ho scritto nel testo sopra, questo condimento è veramente semplissimo.
  7. Versa qualche cucchiaio di olio in un wok o in una padella dai bordi alti (In genere, ne calcolo 1 a commensale). Appena diviene tiepido, poni nel wok anche la cipolla e falla sudare.
  8. Dopo qualche minuti, unisci la zucca tagliata a cubetti, falla saltare qualche minuto, sala ed aggiungi ½ bicchiere di acqua. Incoperchia e porta a cottura. Intanto, ammolla i porcini.
  9. Dopo una ventina di minuti, la zucca dovrebbe essere cotta. Con un mixer ad immersione, riducila in purea. Aggiungi un mestolino di acqua calda (o brodo vegetale) ed anche i funghi porcini ammorbiditi e tagliati a pezzetti. Cuoci per qualche minuto, in modo da far amalgamare i sapori. Aggiusta infine di sale.
  10. Intanto porta a bollore l'acqua per gli gnocchi. Gettali dentro e cuocili per qualche minuto, appena saliranno a galla saranno pronti.
  11. Scolali mano a mano con l'aiuto di una schiumarola e ponili nel wok insieme al condimento. Salta il tutto per qualche minuto ed infine impiatta.
  12. Decora a piacere con foglioline di rosmarino.
Note
Per il condiemnto, visto che è periodo di funghi, usa quelli freschi. Ho indicato i porcini, ma puoi utilizzare i funghi che preferisci.

LOVELY THINGS

– Ti aspetto Giovedì 3 dicembre alla Le Creuset di Milano, in Corso Garibaldi, 51 dalle 16 alle 19.

Faremo Cupcakes e decorazioni natalizie! ^_^  Leggi qui

 



Mi chiamo Agostina e vi do il benvenuto su Pane, burro e marmellata, un blog che parla di cibo, di fotografia di ingredienti semplici e ricette per gustarli al meglio...Continua

Iscriviti alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!

* = campo obbligatorio

Translate


Use the translator to read this page in your language

LET’S CONNECT

la mia fanpage



INSTAGRAM FEED

Ultimi assaggi dalla cucina

Pane alle nocciole e segale

Pane alle nocciole e segale

I profumi della mattina sono quelli che restano più impressi nella mente, almeno nella mia! ^_^ P[...]
Biscotti Impronta al cioccolato | Chocolate Thumbprints

Biscotti Impronta al cioccolato | Chocolate Thumbprints

Il Natale è tra le mie feste preferite e volete sapere perchè? Perchè la faccenda del "tutti più buo[...]
La mia casetta di Pan di Zenzero | My Gingerbread House

La mia casetta di Pan di Zenzero | My Gingerbread House

Ieri mi sono soffermata un attimo a pensare che il Natale sta veramente arrivando! Quest'anno mi [...]
Gnocchi di patate ai funghi porcini e zucca

Gnocchi di patate ai funghi porcini e zucca

In quest'ultimo mese non ho avuto molto tempo per scrivere sulle pagine di questo blog, tanto che do[...]
Cooking show Le Creuset

Cooking show Le Creuset

Ciao ragazzi, oggi vi lascio solo un saluto ed un invito! Domani pomeriggio, dalle 16.00 alle 19.[...]

Ultimi commenti

AWARDS

dmblgit_blue oct 2012

In cucina con loro

Cerchi qualcosa?