lunedì 7 febbraio 2011

21
commenti

Costate di Maiale al Forno con Patate...per liberarci del Maiale!




coste di maiale al forno con patate 2

Tranquilli, il titolo di oggi sembra enigmatico, ma si tratta di qualcosa di semplice, forse anche troppo...
Credo che fondamentalmente sia questo il problema: la semplicità della questione.
Ci sono situazioni che nella vita possono far piacere, altre che ci possono rendere orgogliosi, alcune che ci possono fare pensare, altre ancora che ci possono fare vergognare.
Oggi vorrei aprire una piccolissima parentesi su queste ultime.

Ho 33 anni e sono nata e cresciuta in Italia, un Paese che mi è sempre piaciuto, la mia Patria.
La storia italiana è perlopiù gloriosa, ma anche triste, anzi tristissima, in alcuni periodi o schifosa (v. i tempi odierni) in altri.
Io mi sento onorata di intonare l'inno italiano o di rendere gli onori alla nostra bandiera, al tricolore.
C'è qualcosa però che mi sta dando enormemente fastidio: il comportamento di chi dovrebbe occuparsi di questo Paese.

La storia degli ultimi anni è stata disastrosa: non c'è stato rispetto per il tricolore, per tutto quello che personaggi come Mazzini e Garibaldi hanno fatto per raggiungere l'unità Nazionale, per tutto il lavoro che fece l'Assemblea Costituente dal 2 giugno del 1946 al 12 maggio del 1948... non c'è stato rispetto per gli Italiani!
Per me, non è un onore essere rappresentata da un uomo che se ne infischia del suo Paese, che fa il Maiale (e passatemi il termine, stavolta ci vuole) utilizzando i nostri soldi.
Proprio l'altro giorno qualcuno mi ha detto che non importa la sua condotta come uomo, l'importante è che governi...
A questo punto c'è da dire una cosa: io non vedo nessun tipo di governo atto a salvaguardare la vita dei cittadini di questo Paese o a migliorarne le condizioni.
Guardandomi intorno, vedo gente che non ce la fa ad arrivare a fine mese, gente che non può nemmeno comprare il pane quotidiano, uomini e donne licenziati dopo una vita di lavoro, aziende costrette a licenziare per non chiudere battenti (e che poi chiudono lo stesso)...vedo un sistema economico fermo, un Paese insultato (Donne e Uomini), il disfacimento degli ideali, una semi-dittatura nascosta da belle parole e tanti fatti che portano tutti alla stessa conclusione: abbiamo un Maiale alla guida del nostro Paese...ed io non lo voglio più!

Con questa ricetta e con la mia personale opinione, prendo parte alla protesta avviata da Norma Campignano sul suo blog "A la marenda sinòira", Liberiamoci del maiale!





coste 3


Costate di Maiale al forno con Patate


Si tratta di una ricetta delle nonne, una buona ricetta dal gusto antico, più semplice da fare che da raccontare :-)

Abbiamo bisogno di 4 belle costate di maiale, qualche pomodorino pelato (2 dovrebbero bastare), 2 patate a testa, qualche rametto di rosmarino e del vino bianco.

Versiamo un pò di buon olio d'oliva su una teglia di alluminio e disponimo le 4 costate, lavate e pulite.
Poniamo la teglia sul gas, facendo rosolare il tutto a fuoco basso. Uniamo i pelati a pezzetti, il rosmarino e saliamo.
Quando le costate sono ben rosolate da entrambi i lati, spruzziamo con del vino bianco e lasciamo evaporare.
Irroriamo con un bicchiere di acqua e passiamo in forno a 180° per circa 25 minuti.
A parte, peliamo le patate, tagliamole a spicchi e versiamole in una pentola in cui avremo fatto bollire dell'acqua. Sbollentiamo per circa 10 minuti, scoliamo e disponiamole intorno alle costate in maniera armonica, salando ed irrorando con un filo d'olio e poca acqua. Inforniamo per circa 25 minuti, fino a quando non diventeranno dorate e croccanti.

coste di maiale al forno1

21 commenti:

  1. Una iniziativa onorevole coronata da una ricetta golosissima...queste costate al forno con patate devono essere dleiziose, bravissima!

    RispondiElimina
  2. ciao ago ci sono maiali e maiali la tua ricetta è favolosa e il tuo maiale è uno spettacolo mentre per il tuo pensiero concordo pienamente con te...siamo messi proprio male!!!
    Un bacione e ti aspetto nel mio contest!!
    imma

    RispondiElimina
  3. carissima condividoal cento per cento, e la ricetta perfetta!!! bacione

    RispondiElimina
  4. Un piatto che propongo spesso anch'io utilizzando però come base non la costata ma le costine!

    RispondiElimina
  5. Bastasse una ricetta per toglierci il Maiale di torno...condivido appieno la tua opinione, da Piemontese orgogliosa d'esserlo sopratutto nell'anno del 150° d'Italia.

    RispondiElimina
  6. Ci poniamo anche noi le stesse domande, siamo allo sbando, praticamente senza un governo degno di definirsi tale, stiamo assistendo al crollo totale degli ideali e quando sentiamo persone che difendono il comportamento immorale del premier ci cadono le braccia. Stiamo vedendo dove vengono buttate le risorse del Paese, tutti gli sperperi alla nostra faccia, mentre noi siamo qui che facciamo i salti mortali per fare tornare i conti dentro le nostre case, mentre ci affanniamo pur di insegnare i sani valori ai nostri figli.
    Consoliamoci con le tue costate e con quelle patate gustosissime!
    Buona settimana
    Sabrina&Luca

    RispondiElimina
  7. Semplice ma dal gusto superlativo...ciao.

    RispondiElimina
  8. In quanto a maiali il tuo è sicuramente molto migliore di quello che ci governa.... e me lo mangerei anche molto volentieri :)

    RispondiElimina
  9. giustissima iniziativa, e ricetta meravigliosa,
    complimenti davvero per tutto, specialmente per l'introduzione alla ricetta ;)

    RispondiElimina
  10. Le cose vanno sempre peggio, e guardare all'Italia dall'estero come faccio io da anni fa apparire le cose ancora piu' ridicole e caricaturali, sembra un paese dimenticato, in declino, stupido. E buffoni ovunque.
    Dunque condivido, e complimenti per piatto rustico e gustoso, quello si' che e' un main course come si deve ;)
    Baci e buona settimana.

    RispondiElimina
  11. Ottima l'iniziativa (ho partecipato con convinzione!) e bello il testo del post.
    Ma la ricetta è goduriosa fin dalle immagini.
    Dici bene.
    Le cose semplici, alla fine, sono quelle di migliore risultato.
    Ma devi metterci il "valore aggiunto" (o "condimento" trattandosi di ricetta) di una bravura personale che non tutti hanno.
    Buona giornata.

    RispondiElimina
  12. Ciao Agostina! Se passi da me c'è un pensierino per te! ;)

    RispondiElimina
  13. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.htm

    RispondiElimina
  14. bravissima! condivido tutto, dallo schifo di mister B e dei suoi adepti alla meraviglia per questa ricetta della nonna semplice semplice...
    e speriamo che prima o poi cada lui, ma sopratutto cadano le fette di prosciutto sugli occhi di quegli incoscienti che lo difendono e votano!
    e buon 150esimo della Repubblica!
    baci! alessandra

    RispondiElimina
  15. Buongiorno questo tuo maiale ha un aspetto davvero gustoso, ciao e una buona giornata

    RispondiElimina
  16. convido in toto!
    io non solo mi sento onorato ti intonare il nostro inno, ma ancora mi emoziono!

    ps: la ricetta qui sotto è a dir poco fantastica!!!!!
    bacioni

    RispondiElimina
  17. Mi sa che del maiale non ce ne liberiamo mica! :( Ma pensare di liberarcene mangiandolo in tutte le maniere magari ci fa star meglio! :0 Bella ricetta cara! E' da un pò che non la faccio così!1 Che acquolina!! Scappoooooooo!!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  18. ommmamma che cioccolatosa meraviglia x gli occhi! ;-) baciii!

    RispondiElimina
  19. Ragazzi sono felice di leggere che così tanta gente la pensa come me, non se ne può più di tutte questa schifezze ed in più la nostra situazione economica sta andando sempre peggio...la gente sta diventando sempre più povera :-(
    Io credo che Monsieur le President non resterà ancora a lungo su quella poltrona, a dir la verità...
    Oggi è passato al Senato il federalismo municipale e non credo affatto che sia positivo, nè per il Nord e nè per il Sud...tante belle parole per mascherare nuove tasse, questo succederà! Ogni comune avrà quest'autonomia, non ci sarà nemmeno più bisogno di essere una città metropolitana per poterne avere il diritto e lasciatevelo dire da una che in una "favolosa" città metropolitana ci vive. Tasse su tasse, ecco cos'è l'autonomia fiscale dei comuni. Come si farà di questo passo?
    Personalmente credo che i nostri governanti dovrebbero stare molto attenti, il popolo ridotto alla fame può diventare violento, come ci insegna la storia ed i fatti attuali.

    RispondiElimina
  20. @FairySkull: Lisa parli del biscuit :-D grazie, poi ti copincollo anche lì! :-*

    RispondiElimina
  21. ciao Agostina mi chiamo dorotea e ho un blog anche io ,sono arrivata da te per caso mentre cercavo una ricetta per cucinare la costata di maiale. abito in sicilia e ho due figlie di cui una studia come te lingue ,ama l'arte ,la lettura e anche starebbe ore chiusa in libreria.mi aggiungo ai tuoi sostenitori e se ti va passa a trovarmi . baci dorris

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...