mercoledì 14 novembre 2012

8
commenti

Paninetti da aperitivo al muffato




paninetti al muffato


Rieccoci all'appuntamneto mensile con le Cacioricette, oggi ci troviamo nel Parco Nazionale d'Abruzzo, a Scanno, e torniamo a far visita a Gregorio Rotolo, ve lo ricordate? Lo avevamo incontrato a marzo con gli involtini al Gregoriano, un meraviglioso formaggio di sua produzione!

Oggi però, il formaggio principe è un altro, il Muffato.
Si tratta di un formaggio erborinato molto particolare, dolce e poco invasivo all'assaggio da crudo, cambia sapore da cotto, divenendo dolcissimo e sprigionando tutte le note caratterisitiche del latte e dei formaggi più delicati.

muffato

Mi ha piacevolmente colpito questo suo gusto che va ad attenuarsi e ad ingentilirsi.... la mia interpretazione lo vede nell'impasto di paninetti da aperitivo, semplicissimi, ma che contengono l'essenza di questo formaggio.

Potete leggere altre info su Quale Formaggio!



Paninetti da aperitivo al Muffato

Ingredienti

  • 300 gr di farina
  • 50 gr di burro ammorbidito a temperatura ambiente
  • 110 gr di lievito madre in forza
  • 20 gr di zucchero
  • 3 gr di sale
  • 120 gr di Muffato
  • 100 ml di acqua*
  • 1 uovo

Preparazione

Tagliare il formaggio a dadini.
Setacciare la farina, unire lo zucchero, il burro ed il lievito madre sciolto nell'acqua leggermente intiepidita. Impastare bene ed unire il sale. Lavorare rapidamente, ripiegando l'impasto su se stesso.
Lavorare per 10 minuti, fino ad ottenere un impasto liscio ed omogeneo.
Schiacciarlo con le mani e distribuirvi sopra il formaggio. Impastare facendolo incorporare bene.
Coprire la ciotola con un piatto in ceramica e riporre in luogo tiepido per 6 ore.
Riprendere l’impasto, sgonfiarlo, formare dei cilindri di 2 cm di lunghezza e 20 gr di peso. Arrotolarli su se stessi formando dei paninetti rotondi.
Posizionarli, ben distanziati gli uni dagli altri, sulla placca rivestita di carta forno.
Far lievitare per 1 ora e ½.
Appena raddoppiano di volume, spennellarli con l'uovo leggermente sbattuto e cuocere in forno preriscaldato a 230° per 12 minuti circa o fino a che non saranno ben dorati in superficie.

Nota
 
Bisogna fare attenzione a quanta acqua assorbe la farina; in linea di massima, la quantità è quella indicata nella ricetta.
 


8 commenti:

  1. Non conoscevo questo formaggio però mi attira tantissimo!!Baci,imma
    P.S. Da oggi è partito un mio nuovo contest dedicato ai dolci di natale in collaborazione con Wald e avrei davvero tanto piacere che tu partecipassi, ti aspettoooo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' buonissimo Imma, devi assaggiarlo!!! :-D
      Ok, parteciperò di sicuro :-)))

      Elimina
  2. adorando il formaggio non posso che apprezzare anche questo che mi hai fatto conoscere e mi viene l'acquolina anche se ormai l'ora di cena è passata da un bel pezzo! ciao carissima e come sempre ti faccio il complimento per la foto stupenda!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie Caterina! :-D Questo formaggio è particolare: lì per lì sembra amarino, ma poi ti rimanda un sapore dolce...è particolare!

      Elimina
  3. muffato...si direi che fa per me, me lo immagino pungente e con un adorino, che io, topino, adoro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. proprio così Lucy, è davvero in questo modo! :-D

      Elimina
  4. ciao Ago,
    arrivo qui dal contest di Claudia e mi fa piacere poter conoscere foodblogger che sino ad oggi non conoscevo!
    vaty

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vaty sono felice anche io di conoscerti! Grazie di essere passata :-D

      Elimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...