mercoledì 3 agosto 2011

23
commenti

Tarte Royale alle More e Ribes Bianco




tarte fetta2

Adoro l'estate per il sole, il mare, le belle giornate calde (quelle afose no! :-D) , ma...anche per un altro motivo!
Questa è anche la stagione dei miei fruttini preferiti, i frutti di bosco - dire la verità, ho avuto un colpo di fulmine per un pompelmo giallo qualche tempo fa, ma quella è un'altra storia - ^_^

Dicevo, adoro i frutti di bosco...li amo sia nature che in versioen cucinata, anzi, forse quest'ultima è quella che preferisco. Oggi parliamo di fruttini che hanno fatto poche volte - o mai - capolino tra queste pagine: le more ed il ribes bianco.

La torta in cui sono finiti è una Royale fatta con la pasta di mandorle e cagliata, dolce di cui parla Leila Lindholm nel suo libro "Pane, dolci e biscotti", che, ancora per qualche giorno, vi ritroverete recensito nella piccola rubrica mensile "il gusto del mese", alla vostra destra.
E' una torta buonissima che vi farà amare appassionatamente il connubio 'mandorle - frutti di bosco'. E' molto pratica, visto che può essere congelata prima della cottura, come suggerisce la stessa autrice, ma a parte questo, la trovo perfetta come dessert estivo o anche per un pic-nic. Da provare e riprovare! :-D

tarte up

Tarte Royale alle more e ribes bianco

Ingredienti
per la pasta frolla

  • 150 gr di burro freddo a dadini
  • 240 gr di farina
  • 30 gr di zucchero a velo
  • 1/2 cucchiaio di acqua fredda
  • 1 uovo

Ingredienti
per la royale alle more e ribes bianco

  • 100 gr di pasta di mandorle
  • 3 uova
  • 200 gr di cagliata (clicca QUI)
  • 100 ml di crème fraiche
  • 90 ml di zucchero
  • 150 gr di ribes bianco e more
  • mandorle a lamelle

Prepariamo la pasta frolla

  1. Ponete il burro, la farina e lo zucchero in una ciotola e mescoalte con la punta delle dita per ottenere un composto sbriciolato.
  2. Aggiungete l'uovo e l'acqua e lavorate delicatamente l'impasto per legare insieme gli ingredienti. Non impastate.
  3. Ricoprite il tutto con pellicola trasparente per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.

Nota
Il pregio di questa frolla sta nella sua poca dolcezza - contiene solo 30 gr di zucchero - e quindi è perfetta per ripieni abbastanza dolci, come quello che abbiamo in questo caso.

Prepariamo la tarte

  1. Preriscaldate il forno a 180°.
  2. Stendete l'impasto e rivestite una teglia da crostata - meglio se con fondo amovibile -.
  3. Grattuggiate la pasta di mandorle e mescolatela agli ingredienti per il composto royale, tenendo da parte i frutti e le mandorle.
  4. Versate il composto nella tortiera rivestita e versateci dentro il composto preparato in precedenza.
  5. Distribuitevi sopra i frutti e le mandorle a a lamelle.
  6. Cuocete la torta per 30 - 40 minuti o fino a quando è dorata ed il composto solidificato (oppure ponete in freezer la torta preparata e cuocetela al bisogno).

Come si fa la cagliata in casa?

Portate ed ebollizione il latte. Appena bolle, abbassate il gas ed aggiungete 3 cucchiai di succo di limone.
Mescolate delicatamente il latte finché non forma dei granuli e caglia, quindi togliete la pentola dal gas.
Lasciate riposare per un quarto d'ora ed infine filtrate con una garza. Strizzate bene fino a far fuoriscire tutto il liquido in eccesso. Mettete in forma (se avete una fuscella classica da ricotta, è perfetta) con un peso sopra per qualche ora.
Infine sformate ed utilizzate.

Nota
  • La crème fraiche: se non ce l'avete, sostituitela con dello yogurth magro naturale, piuttosto sodo, oppure mettete più cagliata! :-)

23 commenti:

  1. Va bè, royale lo è davvero e non solo per la pasta di mandorle!
    E' bellissima, elegante, sobria... è da thè inglese del pomeriggio! :))
    Io però ci farei anche lo spuntino pre-pranzo adesso!
    Un bacione e, dato che ormai sono vicinissima alla partenza, buone vacanze!!!

    RispondiElimina
  2. Hai ragione questa stagione ci regala tanta frutta golosa anche se io il caldo non lo preferisco! e quanto è bello questo dolce!!

    RispondiElimina
  3. Che splendida torta! L'utilizzo del ribes bianco conferisce un tocco di eleganza ed originalità a questo dolce bello e goloso. Insomma: BRAVA! Mi piace, mi piace :-)

    RispondiElimina
  4. Che spettacolo!!! *__*
    Bellissima e sicuramente buonissima! I frutti di bosco mi piacciono tanto poi freschi sono fantastici!
    La cagliata non l'ho mai fatta ma non mi sembra poi così difficile, uno di questi giorni magari ci provo! :)

    RispondiElimina
  5. Mamma mia che bell'aspetto,buona bella e genuina :-)

    RispondiElimina
  6. ero già pronta a chiederti come si faceva la cagliata.... post esaustivo e elegante questo, assolutamente originale, mi incuriosisce davvero! le foto ago sono sempre magiche! :) io sono in partenza, buona estate cara ci si risente a settembre!

    RispondiElimina
  7. le tue torte tesoro sono sempre uno splendore e mi lasciano senza parole...che meraviglia questa di oggi!!baci,imma

    RispondiElimina
  8. La trovo stupenda davvero! Mi rammarico di non riuscire a reperire facilmente la pasta di mandorle ma faro' del mio meglio. Deliziosa! :)

    RispondiElimina
  9. E' uno spettacolo per il palato e per gli occhi.
    Dev'essere di un buooooono.La prima foto e' talmente bella che mi sembrava di guardare un quadro di naturalisti.Bravissima.
    Un abbraccio e buona serata.

    RispondiElimina
  10. Tery: :-D io anche a colazione per quanto mi piace :-P
    Divertiti e rilassati in queste vacanze Tery!!! :-D :-***

    titty: già, la cosa tristina dell'inverno è proprio questa...am compensiamo con altro! :-D Grazie Titty! :-D

    Lucia: sì...e pensa che io cercavo quello rosso, questo l'ho trovato per caso! :-D

    Lucia: prova prova, è molto semplice e fai conto che la puoi mangiare anche coem fosse un formaggio fresco, senza inserirla in dolci o altro! :-D

    Palato & Scarpette: Sì, soprattutto genuina se fai tutto home made! :-D

    k@tia: Buonissime vacanze Katia!!! A settembre! Rilassati e goditi un pò di riposo! :-D

    RispondiElimina
  11. dolci a ...gogo!!!: Semplicissima Imma, ma davvero buonissima! Grazieee! :-*

    lerocherhotel: Grazie! :-D

    Katia: Prova a farla tu la pasta di mandorle, non è difficile...se la rifaccio, scatto qualche foto e la pubblico! Se trovi le mandorle vai tranquilla!!! Provala che ne vale proprio la pena ed in caso puoi mettere la frutta che vuoi, non per forza questa! :-D

    ValeVanilla: Grazie!!! :-D

    Fausta: ma sai che stavo per non pubblicare questa torta perchè pensavo di non aver saputo rappresentare in foto questo dolce? Grazie davvero!!! :-D Un bacione anche a te!!! :-D :-*

    RispondiElimina
  12. berries?What a lovely creation. recipes out of this are always fabulous. Always expect that it will always turn out good and tasty. I will give this during thanksgiving day, thanks for an awesome idea!

    RispondiElimina
  13. Oh well, I hope you like it! I love berries and so this tarte is fantastic for me...try it and tell me what do you think about it! :-D
    Kisses!

    RispondiElimina
  14. Un dolce fantastico, e la foto è di un'eleganza unica! Complimenti!

    RispondiElimina
  15. Ciao Ago!!! il tempo per girar tra le delizie bloggesche manca... ma pian piano arrivo e qui come al solito resto incantata!!! delizia per occhi e palato sta tarte!!! ...come amo i frutti di bosco :)
    bacioni
    Terry

    RispondiElimina
  16. wow! questo sì che è un dolce!! che bel vedere :-)

    RispondiElimina
  17. Ma Ago, questi non sono piatti, sono meraviglie! Non so se è per il tuo modo di descriverle o per le foto, ma esprimono subito eleganza. Come stai tesoro?! Spero di sentirti presto, anche nella mia nuova casetta ;) passa a trovarmi se ti va! Un bacio immenso

    Silvietta

    RispondiElimina
  18. assolutamente un capolavoro... applausi a scena aperta
    A.

    RispondiElimina
  19. è una meraviglia solo a guardarla! complimenti!

    RispondiElimina
  20. i like your pictures and would like to invite you to share them on tastingspot.com

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...