Gente del Fud: Voci, Volti, un bel Progetto e…gli Schiaffoni alle Zucchine e Cozze!

lunedì, giugno 27th, 2011

mani
Impastare e dar vita con le proprie mani alla pasta, darle forme ben definite in base a quello che è il nostro desiderio, in un certo senso, è qualcosa che porta indietro nel tempo, quando gli stessi gesti venivano fatti dalle nostre nonne e bisnonne…questo è quello che ho sempre pensato vedendo l’impasto prendere forma sotto le mie mani.
Quando invece mi ritrovo a mangiare pasta industriale, i pensieri possono essere diversi, in base a ciò che questa pasta mi trasmette.
Di paste industriali ce ne sono tante, ma quella che fino ad oggi mi è piaciuta di più, vuoi per la sua consistenza o per il suo profumo, è la pasta di Gragnano e la Garofalo è sicuramente la marca che preferisco al riguardo.
Tutto questo da un paio di anni in qua.
Sono un tipo molto curioso, nel senso buono, intendiamoci…quando mi piace qualcosa voglio vedere come viene fatto e lo stesso vale per ciò che viene prodotto dall’industria, quindi non vi sembrerà strano se vi dico che uno dei miei desideri era proprio quello di visitare gli stabilimenti della Garofalo e sono stata molto felice di poterlo fare quindici giorni fa, quando mi sono ritrovata insieme ad altri 70 foodblogger, circa, ospite della suddetta azienda a Vico Equense.
E’ stato indubbiamente un incontro molto carino, dove le emozioni sono state forti: trovarsi vis-à-vis con chi sta dietro parole ed immagini, ma soprattutto dare una voce a tutto questo è stato bello, devo dire…particolare. Praticamente adesso mi succede di non leggere più una ricetta o un racconto, entrando nei vari blog, ma di ascoltare…è una cosa un pò strana a dirsi, ma è davvero così! :-D
badge

E comunque il senso di questi due giorni non era questo, almeno non solo questo :-)))

Lasciando da parte le emozioni da foodblogger, parliamo dell’azienda.
E’ stata sicuramente una bella azione pubblicitaria, su questo non c’è ombra di dubbio…sono tante le aziende alimentari e non solo che si stanno muovendo in tal senso nei confronti dei foodblogger, vedendo in essi una buona fonte di pubblicità facile e quindi, direte voi, quest’evento è stato simile ad altri.
Di base credo sia così, ma posso anche dire che, se non avessi apprezzato quel tipo di prodotto, non avrei nemmeno voluto esserci e comunque questo non è stato uno dei classici incontri foodblogger/azienda!

catena di montaggio
forme...

C’è stata la visita agli stabilimenti e questo era quello che volevo, cioè toccare con mano il prodotto in fase di lavorazione, dall’inizio alla fine e conoscere chi effettivamente c’è dietro questo processo: belle persone, solari e che amano ciò che fanno, almeno questa è stata la mia impressione! :-D
Infine passiamo al Perchè la Garofalo ci ha invitati a Vico Equense l’11 ed il 12 giugno…si tratta semplicemente di un progetto: Gente del Fud, “Fud” inteso come un’unione tra food (cibo) e Sud (sud del mondo).

Si tratta in sostanza di un portale in cui verranno introdotti prodotti e produttori, localizzati per Regione.
Parliamo soprattutto di tutte quelle realtà poco conosciute e degli altrettanti prodotti.
Per quanto mi riguarda, parlerò solamente di quei prodotti ottenuti nel pieno rispetto dell’animale, per esempio, se parliamo di salumi o formaggi per intenderci, quindi parliamo anche di ciò che di veramente biologico c’è in circolazione, non di produzioni intensive che danneggiano sia l’animale che il consumatore.
Insomma, questo progetto nasce proprio per far emergere coloro che lavorano seriamente e quei prodotti che non sono molto conosciuti in generale, i prodotti di nicchia, affiancati chiaramente a quelli più conosciuti…un bel modo per condividere ciò che c’è di buono in giro, in sostanza :-)

E’ molto interessante, secondo me, voi che ne pensate?

Alla fine verrà fuori una bella mappa dei veri sapori italiani e dei produttori a cui rivolgersi per avere questo o quell’altro prodotto. E’ bellissimo pensare che sia un’azienda (del Sud) ad avviare un progetto di tale portata.
Partirà ufficialmente a settembre, quindi credo che ne riparleremo su questi schermi! :-)))

spaghetti tiepidi e morbidi

———-

Adesso parliamo di cibo in senso stretto, in pratica quello che ci piace più fare in questi pressi :-D

Andare a Vico Equense, nel cuore della penisola sorrentina, e non assaggiare la pizza ed altre golosità di quel luogo, sarebbe stato come andare in Tunisia e non assaggiare il cuscus, non credete?

Il posto in cui sono andata ad assaggiarla è Pizza al Metro, da Gigino. Deliziosa davvero!
Bisogna dire che la flotta di blogger che si è diretta in questo locale era abbastanza numerosa e che quindi non si è potuta assaggiare quella pizza con tutta l’attenzione che invece, secondo me, meritava, ma penso ci tornerò ancora se andrò da quelle parti.
Quella che mi è piaciuta di più è stata sicuramente la pizza con la scarola…buonissima!!!
Se vi capita di visitare quei luoghi, fateci un salto! :-D

———-

Ed infine, parliamo di ricette :-)))

Tra tutti i piatti propostici dalla Garofalo, quello che mi è rimasto più impresso per la semplicità e bontà dei sapori è stata sicuramente quella che ho replicato a casa e cioè questa qui: Schiaffoni/Paccheri (credo fossero loro) con zucchine e cozze…una roba stupendissima!!!!
Provatela, è veloce veloce e taaanto buona :-D

schiaffoni zucchine e cozze 1.1

 

Schiaffoni alle zucchine e cozze

Ingredienti
per 4 persone

  • 1 bicchiere di vino bianco
  • 1 spicchio d’aglio
  • prezzemolo
Pulire bene i gusci delle cozze, levando loro il filo delle impurità. Farle aprire in una padella a fuoco vivo, in cui avremo versato: un bicchiere di vino bianco, del prezzemolo, un aglio ed un filo d’olio evo.
Appena aperte, levare le cozze dalla padella e filtrare il liquido di cottura che rimetteremo a bollire sul gas per altri 5 – 8 minuti.
Sgusciate le cozze e tenete da parte.
In una pentola, mettete a bollire l’acqua per la pasta.
Lavate bene le zucchine, tagliate le estremità e sbucciatele se non si tratta di zuchcine biologiche, altrimenti potete tranquillamente lasciare anche la buccia.
Tagliatele a julienne e successivamente, in piccolissimi cubetti.
In una padella, versate un paio di cucchiai di olio evo e fate imbiondire lo spicchio d’aglio. Fate saltare le zucchine a cubetti per circa 10 minuti: devono ammorbidirsi, ma mantenere vivo il loro colore. Salare e pepare.
Fate cuocere la pasta in acqua salata, ma a cinque minuti dalla fine della cottura, scolatela e conservate alcuni cucchiai dell’acqua di cottura (2 dovrebbero essere sufficienti).
Rimettete sul gas la padella con le zucchine.
Versateci dentro il fondo delle cozze e la metà delle cozze sgusciate. Fate andare per altri due minuti.
A questo punto, versateci dentro anche la pasta con i 2 cucchiai dell’acqua tenuta da parte e finite la sua cottura mantecandola con il resto del condimento (ci vorranno altri 5 minuti).
Infine impiattate, rifinendo con le cozze tenute da parte, con una bella spolverata di prezzemolo e polvere di peperoncino (o anche peperoncino fresco a pezzettini).

—————————————————————————————–

Altra piccola news: se vi va, potete scaricare sul vostro cellulare l’applicazione OVI di Pane, burro e marmellata, in modo da essere sempre aggiornati sulle ultime novità del blog, direttamente sul vostro cellulare, meglio se smartphone Nokia!

Per scaricarla, cliccate QUI o sull’immagine sottostante! :-D

_______________________________________________________________

English Version

schiaffoni zucchine e cozze pp



Schiaffoni with Zucchinis and Mussels

Ingredients
serve 4 people
  • 320 gr pasta (Schiaffoni)
  • 2 zucchinis
  • 1 Kg mussels
  • 1 garlic clove
  • parsley, finely chopped
  • chilli powder
  • extravirgin olive oil
  • white wine, 1 glass
  • 1 garlic clove
  • parsley
Clean well the mussel shells. Put them in a pan over high heat, in which you paid: a glass of white wine, parsley, garlic and a drizzle of olive oil.
Just open, remove the mussels from the pan and strain the cooking liquid to boil on the gas that would call for another 5 to 8 minutes.
Shell the mussels and set aside.

In a saucepan, put water on to boil for pasta.
Wash the zucchini, peel and cut the ends if they aren’t biological zucchinis, or you can also safely leave the peel.
Cut into julienne strips and then, into tiny cubes.
In a skillet, pour a few tablespoons of olive oil and then lightly brown the garlic clove. Sauté the zucchini cubes for about 10 minutes should soften, but maintain their green color.
Cook the pasta, but five minutes from the end of cooking, drain and keep a few tablespoons of the cooking water.
Put the pan on the gas with the zucchini.
Pour into the bottom half of the mussels and theyr broth . Go for another two minutes.
At this point, put in the pasta and finished her cooking stir in the rest of the seasoning (it will take another 5 minutes).
Put it on the plate and serve with a sprinkling of parsley and chilli powder (or fresh chilli into small pieces).



20 Responses to “Gente del Fud: Voci, Volti, un bel Progetto e…gli Schiaffoni alle Zucchine e Cozze!”

  1. Max scrive:

    Ohhh!!! Finalmente…la prima parte l'ho goduta live, la seconda mi accontento di pregustarne il sapore e il profumo davanti al video o magari accendendo i miei fornelli!!! Bacio.

  2. Milen@ scrive:

    E&#39; un racconto appassionato il tuo, narrato con parole sincere e foto ancora più eloquenti :D<br /><br />Di certo questo progetto richiede una certa responsabilità, ma conoscendoti sono certa sarai all&#39;altezza :D

  3. fantasie scrive:

    Ago, che piacere è stato conoscerti di persona!!! Sei speciale e queste pagine lo confermano!

  4. Cindystar scrive:

    Ago, che bello leggere e ritornare a quei giorni…quando ho potuto toccare con mano la stupenda persona che ho sempre ammirato nel tuo blog!<br />Un abbraccio Fuddistamente grande! :-)

  5. emidiomansi scrive:

    Devo dire che i tuoi schiaffoni sono decisamente meglio di quelli proposti dall&#39;hotel :-)))

  6. sulemaniche scrive:

    un bel parlare cara…che ho letto d&#39;un fiato..bravissima

  7. Gambetto scrive:

    Report in presa diretta magari la differita dei ricordi…devo dire che associando la persona alla firma del blog anche io con maggiore facilità riesco a scorrere le righe e devo dire che è stato molto piacevole :)<br />Condivido in pieno quanto detto da Milena…è un progetto che richiede responsabilità e passione…ma solo le cose con un certo fascino ed obiettivi concreti lo prevedono e quindi

  8. Pippi scrive:

    Brava Ago!! avrei voglia di tornare là per rivedervi tutte e passare un pò più di tempo con ognuna di voi!!! <br />un bacione!<br />Pippi

  9. izn scrive:

    Che bel post, sono contenta che tu abbia deciso di concentrarti sui produttori &quot;consapevoli&quot; :-) E anche di aver trovato questo piatto di pasta… mi sa proprio che la rifaccio, mi hai fatto venire una fame… :-)

  10. Mercoledì scrive:

    Il tuo racconto è affascinante! Che gran bell&#39;esperienza che dev&#39;essere stata!

  11. Gio scrive:

    Ago è stato davvero un gran piacere conoscerti! subito in sintonia! :)<br />questi schiaffoni poi sono una vera delizia :P<br />buona settimana

  12. Ago scrive:

    Max: Alla fine ce l&#39;ho fatta anche io :-DDD<br /><br />Milen@: E&#39; proprio così, richiede responsabilità e spero che sia così per tutti, non vale la pena fare pubblicità a produttori che non se la meritano! ;-)<br /><br />fantasie: Stefy idem per me!!! Sono stata immensamente felice anche io! :-D<br /><br />Cindystar: ragazza, che peccato davvero aver avuto così poco tempo per scambiare

  13. Ago scrive:

    sulemaniche: :-D son felice che ti sia piaciuto! :-D<br /> <br />Gambetto: eheh Mario, sante parole! Siamo Gente del Fud e le cose affascinanti sono sempre quelle più complicatine…sono perfettamente d&#39;accordo con te! :-D :-*<br /><br />Pippi: Anch&#39;ioooo Pippi!!!! :-D Vi vorrei riabbracciare forte forte, spero di poterlo rifare presto! :-*<br /> <br />izn: Sì Sonia, penso che su quella

  14. claudia scrive:

    Ciao Ago :) <br />Che bei ricordi che mi fai rivivere… saranno passate si e no 3 settimane ma mi piace rileggere quello che ho potuto vivere di persona… mi spiace che non siamo riuscite a chiacchierare molto… ma mi ha fatto un enorme piacere conoscere l&#39;allegra personcina che sta dietro a questo blog (che ormai ho aggiunto ai preferiti :)<br />Un abbraccione!

  15. Ago scrive:

    Ciao cara Claudia!!! :-D<br />sai che anch&#39;io sono stata davvero enormissimamente felice di conoscerti? vabbè che te l&#39;ho detto giusto un paio di volte :-DDD ma è vero e dispiace moltissimo anche a me di non esser riuscite a chiacchierare molto :-( pazienza, ma guarda io spero proprio di avere presto occasione di rincontrarti! :-D<br />Un bacione enorme!!! :-***

  16. Kiara scrive:

    Dev&#39;essere stata davvero un&#39;esperienza fantastica… uffi, un po&#39; v&#39;invidio! ;-)))) Bacione

  17. Lauradv scrive:

    Ma che bel reportage, ti ho letta tutta d&#39;un fiato!

  18. Ago scrive:

    Kiara: E&#39; stata una bella esperienza …fantastica non direi, è giusto parlarne in maniera realista :-D o perlomeno, è stato bello incontrare tutti, quello certamente, ma non c&#39;è da invidiare, nemmeno per gioco :-D<br /><br />Lauradv: E detto da una giornalista la cosa è già grandiosa di suo! :-D

  19. Isabel scrive:

    Ciao Ago! Il tuo blog rimane sempre e comunque uno dei miei preferiti…le tue foto riescono sempre ad emozionarmi! <br /><br />Continuerò a seguirti assiduamente ;)<br /><br />A presto<br />Isabel

  20. ago scrive:

    Grazie davvero di cuore Isabel! ;-D ti mando un bacione :-D

Lascia una risposta

Mi chiamo Agostina e vi do il benvenuto su Pane, burro e marmellata, un blog che parla di cibo, di fotografia di ingredienti semplici e ricette per gustarli al meglio...Continua

Iscriviti alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!

* = campo obbligatorio

Translate


Use the translator to read this page in your language

LET’S CONNECT

la mia fanpage



INSTAGRAM FEED

Ultimi assaggi dalla cucina

La New York Cheesecake con fragole e vaniglia

La New York Cheesecake con fragole e vaniglia

 L'anno scorso passeggiavo per le vie di Milano con la mia cara sister :-D e decidemmo di andare a t[...]
Confettura leggera alle fragole e bacca di vaniglia

Confettura leggera alle fragole e bacca di vaniglia

È un periodo un po' di corsa quest'ultimo: riesco a fotografare ed a provare nuove ricette, ma mi ma[...]
Torta alle nocciole meringata... e sono 7!

Torta alle nocciole meringata... e sono 7!

Un pomeriggio di 7 anni fa, (l'11 aprile 2008), ero seduta al mio vecchio PC e decisi di aprire un b[...]
La Pastiera napoletana

La Pastiera napoletana

La pastiera è uno dei dolci pasquali che più amo e, anche se Pasqua è ormai passata per quest'anno, [...]
Quiche ai carciofi ripieni e ricotta di capra

Quiche ai carciofi ripieni e ricotta di capra

  Torta salata o Quiche per me significano scampagnate, pic-nic, gite all'aria aperta... Q[...]

Ultimi commenti

AWARDS

dmblgit_blue oct 2012

In cucina con loro

Cerchi qualcosa?