Pepite di nocciole e mandorle

venerdì, gennaio 29th, 2010

  pepita 2-1 copia
Oggi parliamo di esperimenti! ;-)
L’esperimento in questione riguarda il Natale di qualche anno fa, quando pensai di regalare invece che il solito panettone, dei dolcini homemade.
Pensa che ti ripensa, tra i vari dolcetti che avevo deciso di inserire nei pacchetti, mi mancavano dei biscotti..e sì, perchè io li volevo semplici, ma particolari…non i soliti dolcetti, ecco!
Qualche tempo fa, in un commento a Daphne riguardo il suo contest sulle intolleranze, dissi che la cucina è prima cervello e poi messa in pratica e questo è vero. Quello che volevo intendere è che, secondo me, per poter cucinare qualcosa di commestibile bisogna innanzitutto assaporare il cibo virtualmente, cioè immaginare i sapori che vorremmo unire…questa è la mia filosofia in cucina, quello che Laura definisce Alchimia (perfettamente d’accordo con te Lauretta :-D)
Ritornando ai biscotti, come vi dicevo, volevo dei biscotti particolari che, al primo assaggio, potessero suscitare delle belle sensazioni e così iniziai proprio ad immaginarne il sapore: volevo che sapessero di mandorle, di nocciole, di cioccolato, che fossero morbidi ma non eccessivamente burrosi…
Non mi dilungo più di tanto, vi dico solo che piacquero moltissimo e vi posso assicurare che sono proprio come me l’ero immaginati! ;-)
pepita 3-1 copia


Pepite di nocciole e mandorle al cioccolato

Ingredienti:

    • 150 gr di farina
    • 75 gr di farina di mandorle
    • 75 gr di farina di nocciole
    • 120 g di burro ammorbidito a temperatura ambiente
    • 120 g di zucchero
    • 2 uova intere ed 1 tuorlo
    • 1 bustina di lievito in polvere
    • 1 bicchierino di amaretto
    • 1 pizzico di sale

 

  • Cioccolato fondente al 60% per la finitura

 

Mischiare le farine, il sale ed il lievito. Mettere al centro il burro a pezzetti, le uova e l’amaretto. Impastare bene fino ad ottenere un panetto morbido. Ricoprire con la pellicola trasparente e riporre in frigo per 30 minuti.
Passato questo lasso di tempo, riprendere il panetto, formare delle palline, disporle sulla palcca del forno distanziate l’una dall’altra e schiacciarle leggermente. Infornare a 180° per 10 – 12 minuti circa.
Sfornare e lasciare raffreddare su una gratella.
Una volta freddi, sciogliere il cioccolato a bagnomaria e passarvi dentro metà biscotto. Lasciare asciugare su carta forno.



17 Responses to “Pepite di nocciole e mandorle”

  1. NUVOLETTA scrive:

    Che belli questi biscotti! brava! buon fine!

  2. Aurelia scrive:

    Te lo dico???<br />Ok,ok.,te lo dico…<br />Ago,sei un portento,bravissima nello scrivere,bravissima in cucina e le tue foto sono bellissime.<br />Riesco a immaginarmi il gusto delle tue pepite!<br />Deliziose…<br />Buon fine settimana :)

  3. Pippi scrive:

    guarda mi è bastato guardare la foto…..leggere la tua descrizione di come te li eri immaginati…insomma…..MI HAI CONVINTA!! ;-))))<br /> mi sa che li provo hehe<br />a prestissimo<br />Pippi

  4. fantasie scrive:

    Hai perfettamente ragione, ma quando questo si applica alla sfera dolci, io mi tolgo tanto di cappello, perché è davvero difficile trovare la giusta alchimia!<br />BAci<br />Stefania

  5. Federica scrive:

    noooo sono meravigliosi!!! segno la ricetta da fare quanto prima!! ciaooooooooo

  6. Gloria scrive:

    Mi sembrano deliziosi e con una scioglievolezza unica!

  7. una pepita dopo l&#39;altra le mangerei tutte e cmq anch&#39;io sono convinta che la cucina ed i dolci in particolare dvono adattarsi a noi ad i nostri gusti per riuscire poi a ricreare nell&#39;assaggio quel sapore che ci lascia poi trasportare nel mondo della golosità pura!!!un abcione imma

  8. Cuocopersonale scrive:

    wow… molto pepite… e molto gustose secondo me… :-)<br />complimentissimi..<br />Matteo

  9. Ma te ne rubiamo subito qualcuna! devono essere buonissime! quanti ingredienti nell&#39;impasto…e la mezza copertura di cioccolato..perfetta!<br />bravissima!<br />un bacione

  10. crumpetsandco scrive:

    Dei biscotti quasi nati da un sogno… ed i sogni, come dici anche tu, nascono prima nel nostro cuore, poi nella nostra testa e poi grazie alla buona volontà e creatività diventan realtà…come queste pepite meravigliose!<br />grazie per averle condivise<br />Ciao<br />Terry

  11. arabafelice scrive:

    Una descrizione che fa venire l&#39;acquolina in bocca:bisognerà provarli ;-)

  12. NIGHTFAIRY scrive:

    Ma quanto devono essere buoni?!Mitica!

  13. Lauradv scrive:

    Wow! ma grazie per avermi citato… me ne sono accorta solo dopo perchè all&#39;inizio sono rimasta incantata per almeno qualche minuto dalla foto di questi splendidi biscotti! Lauradv

  14. AlessandraLace scrive:

    wow, che meraviglia!!! grazieeeeeeee

  15. Lady Cocca scrive:

    Gioia mia sono una squisitezza…e si sono proprio delle pepite meravigliose..da riprovare assolutamente!!!<br />ciaoooooo

  16. Chiara scrive:

    ciao Ago!!<br />bellissime le tue pepite!!!<br />ti faccio un mare di complimentiiiii!!! mentre gironzolavo qua e la ho letto della tua vittoria:)))<br />bravissimaaaaaaa<br />baciii

  17. Ago scrive:

    NUVOLETTA: Grazie Nuvi! bacioni! :-D<br /> <br />Aurelia: …Io dico che tu sei troppo buona, sìsì! Però sono davvero immensamete felice che ti piacciano :-D <br />Ti mando un grandissimo bacione tessora! :-***<br /> <br />Pippi: :-D Spero davvero che ti piacciano! :-D<br /><br />fantasie: Forse è vero che con i dolci è più difficile, ma in fondo, prova oggi prova domani, le giuste alchimie si

Lascia una risposta

Mi chiamo Agostina e vi do il benvenuto su Pane, burro e marmellata, un blog che parla di cibo, di fotografia di ingredienti semplici e ricette per gustarli al meglio...Continua

Iscriviti alla Newsletter!

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per essere sempre aggiornato sulle ultime novità!

* = campo obbligatorio

Translate


Use the translator to read this page in your language

LET’S CONNECT

la mia fanpage



INSTAGRAM FEED

Ultimi assaggi dalla cucina

Focaccia ripiena cotta in pentola sul gas

Focaccia ripiena cotta in pentola sul gas

Passeggiare per boschi la mattina presto porta serenità e fa iniziare la giornata con il piede giust[...]
Zuppa fredda di Parmigiano Reggiano, ceci, peperoni e sigaretta di Parmigiano e basilico per #PRchef2015

Zuppa fredda di Parmigiano Reggiano, ceci, peperoni e sigaretta di Parmigiano e basilico per #PRchef2015

Quando ingredienti genuini e semplici si incontrano con altri di eccellente qualità puo' venir fuori[...]
Risotto al Parmigiano ed alla Liquirizia di Calabria DOP per #PRChef2015

Risotto al Parmigiano ed alla Liquirizia di Calabria DOP per #PRChef2015

Si possono ottenere ottimi piatti utilizzando 4 ingredienti (o poco più, ma sempre nelle regole)? Pa[...]
Sovracosce di pollo alle cipolle, timo limone e champignon

Sovracosce di pollo alle cipolle, timo limone e champignon

Non mangio spesso carne, anzi ultimamente pochissima, ma se devo scegliere tra una bistecca o un pia[...]
La Panzanella toscana, un'insalata da leccarsi i baffi

La Panzanella toscana, un'insalata da leccarsi i baffi

L'estate è ormai alle porte e con essa anche la voglia di cibi leggeri e freschi, per non parlare de[...]

Ultimi commenti

AWARDS

dmblgit_blue oct 2012

In cucina con loro

Cerchi qualcosa?