sabato 3 novembre 2012

19
commenti

Spaghetti alla chitarra con Pesto di Pistacchi di Bronte e Polvere di Liquirizia di Calabria ed il Salone del Gusto 2012




guido castagna gianduiotto

Lo so lo so, vi avevo detto che avreste potuto seguire ciò che avrei fatto al Salone del Gusto, su facebook e twitter, ed invece poi non vi ho aggiornati più di tanto...chiedo perdono, ma la tecnologia mi ha abbandonato sul più bello, purtroppo, quindi grazie per la pazienza! :-D

Il Salone del Gusto è così interessante, che è davvero difficile riassumere in breve la dimensione in cui ci si ritrova da un momento all'altro.

********

produttori e prodotti piemonte


Il mio primo giorno, sabato, è stato dedicato ai produttori piemontesi, attraverso un tour organizzato dalla Regione Piemonte, nell'ambito delle attività Biteg (Borsa Internazionale del Turismo Enogastronomico).
Interessantissimo sentir parlare Fulvio del Mulino Marino della farina di Enkir o assaggiare, al loro stand, la meravigliosa pizza di Bonci: deliziose quelle 'nduja e broccoletti o funghi e salsiccia, ma diciamo che tutte, anche quelle che non ho potuto assaggiare, avevano un'aria più che invitante.
Il tour continua con il delizioso olio di nocciola Piemonte IGP di Mattia Pariani, aroma intenso e gusto delicatissimo ed un gustoso assaggio dell'aperitivo Cocchi per poi passare al Porro di Cervere - niente prova assaggio stavolta ^_^, ma per me che non lo conoscevo, è stata sicuramente una bella scoperta!
Guido Castagna ed i suoi deliziosi gianduiotti, soprattutto il cioccolatino alla cannella e fiore di calendula (notevole, assolutamente notevole), mi ha letteralmente rapito ed affascinato, con il suo modo di parlare e descrivere il suo lavoro, nel mentre ci mostrava una Cabossa, il frutto dell'albero del cacao.
Ed infine, l'attore Andrea Bosca che ci ha parlato dell'attività di famiglia, partendo dalla passione del padre verso questo lavoro, portato avanti anche da lui, tra un lavoro e l'altro. 
Interessantissimo vedere i nuovi packaging, soprattutto la crema alle nocciole e cioccolato di Guido Castagna o i suoi cioccolatini, conservati come dei gioielli, come anche i prodotti Bosca... oltre a curare la qualità del prodotto, si pone molta attenzione anche all'estetica ed all'attrattività della confezione che lo contiene.
Ad accompagnarci tra i vari produttori, c'è stata Francesca Martinengo - vi parlerò di lei e del suo bellisimo libro nel prossimo post, ma intanto date un'occhiata qui!

[Articolo ed altre foto di questo tour qui, su Style]
 
NDUJA BROCCOLI


Girando tra i vari stand, è stato piacevolissimo chiacchierare con i vari produttori. Il messaggio che ne è venuto fuori è un voler ritornare alle antiche e care usanze, quando ad esempio il pane si faceva con la pasta di riporto e qualche granello di lievito di birra, attendendo la lievitazione lenta e genuina..."per ogni cosa ci vuole il suo tempo" dice un produttore della Valle d'Aosta ed io sono più che d'accordo!
Interessantissima la parte che riguardava il Mercato Italiano, suddiviso in Regioni, come anche la zona Street Food e Terra Madre, che purtroppo non ho potuto girare bene - troppa confusione!

********

La domenica mattina è iniziata con un bellissimo tour negli stabilimenti Lavazza: ambienti caldi e confortevoli per una colazione davvero particolare!

lavazza

Imparare a fare un buon cappuccino è stata la lezione principale di quelle ore, ma scoprire il centro dedicato al Coffee design e vedere lo studio che c'è dietro ogni novità, come ad esempio il cappuccino al sifone, che non cola, il caffè in provetta o il caviale di caffè (cucina molecolare) da mangiare su pane tostato spalmato di burro, è stato davvero entusiasmante.

Il video girato durante questa visita vi farà capire di cosa parlo ed alla fine, avrete la mia opinione in diretta :-))) giusto per farvi capire che non si è trattato di un semplice tour, ma di una vera e propria scoperta...


L'esperienza più particolare della giornata è stato lo show cooking presso lo stand Garofalo. Vi ricordate quando l'anno scorso, vi parlai di Gente del Fud? Il progetto si sta sviluppando e divenendo sempre più grande e la Garofalo ha dato risalto ai blogger, offrendo loro la bella opportunità di essere presenti in quel contesto, quindi un grande grazie detto con il cuore va a loro ed alla loro professionalità!
Vi lascio alcune foto ed il video dello show cooking insieme ad Ornella di Gialla tra i fornelli :-D

cooking show salone del gusto



********
Ed ecco la ricetta fatta proprio in quest'occasione: si tratta di spaghetti alla chitarra conditi con un pesto di pistacchi di Bronte e rifiniti con la polvere di liquirizia di Calabria, due prodotti di eccellenza delle nostre Regioni
I prodotti sono utilizzati sostanzialmente in purezza, ma vi assicuro che si esaltano a vicenda dando il meglio di sè! 

spaghetti pistacchi liquirizia

Spaghetti alla chitarra con Pesto di Pistacchi di Bronte DOP e Polvere di Liquirizia di Calabria DOP 

Ingredienti 
per 2 persone 
  • 120 gr di spaghetti alla chitarra Garofalo 
  • Polvere di liquirizia di Calabria DOP 
Per il pesto
  • 100 gr di pistacchi di Bronte DOP 
  • 40 gr di olio extravergine d’oliva molto leggero
  • Sale 
 Procedimento 

Mettere a bollire abbondante acqua salata. Inserire i pistacchi dentro il cestello del robot e frullarli per qualche minuto, giusto il tempo di far venire fuori il loro olio. A questo punto, unire l’olio extravergine d'oliva e continuare a frullare fino ad ottenere una crema. Salare. 

Cuocere la pasta nell’acqua salata che ormai avrà raggiunto l’ebollizione, per il tempo indicato sulla confezione. Scolare e rimettere in pentola per la mantecatura finale. 

Ammorbidire il pesto di pistacchi con 8 cucchiai di acqua di cottura della pasta, in modo da renderlo più fluido e possa avvolgere bene ogni spaghetto. 

Impiattare e cospargere ogni piatto con un pizzico di polvere di liquirizia. 

Nota 

Se avete a disposizione un robot da cucina potente, come ad esempio il Bimby, abbiate pazienza e lasciate macinare fino ad ottenere una crema, così riuscirete ad evitare l'aggiunta di olio d'oliva :-)

pesto di pistacchi


19 commenti:

  1. Devo assolutamente trovare questo pesto! Mi segno subito questa ricetta strepitosa! E complimenti per la stupenda avventura :-) Baciii

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le posso consigliare aromasicilia.com li trova il pistacchio di Bronte e tutti i suoi derivati.

      Elimina
    2. Graziee cara!!! :-D provala che è buonissima, semplice semplice, ma un'unione di sapori grandiosa! :-D

      Elimina
  2. buono, adoro il pesto di pistacchi e adoro quello fatto in casa :*
    brava bedda
    :*
    Cla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cla è la prima volta che lo faccio, ma devo dire che mi è piaciuto molto! Quello che mi è avanzato, l'ho spalmato su una focaccetta formaggiosa ed era la fine del mondo per quanto era buono! :-D
      Sbaciucchi :-*****

      Elimina
  3. la pasta tanto apprezzata dal marito e dal figlio....gliela devo assolutamente rifare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma davvero gli è piaciuta? :-D Sììì rifagliela, è semplicissima! Considera che lì però il cuoco ha voluto anche inserire dei pomodorini a cubetti, visto che la crema non è venuta come doveva venire (non c'era un robot potente e lolio era troppo forte)...provala anche così, ne vale la pena! :-D

      Elimina
  4. Che bel reportage cara Agostina e che splendido piatto!!!!!
    mi piace tutto ma soprattutto il colore e quel tocco di liquirizia che mi stuzzica davvero tanto!!!
    Ti penso sempre con tanto affetto
    Ciao e buona Domenica

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie carissima Renata! Anche io ti penso sempre con tanto affetto e mi piacerebbe rincontrarti....dobbiamo organizzare qualcosa! :-D

      Elimina
  5. Ciao, splendida esperienza testimoniata da tutto il bagaglio di conoscenze ed incontri che ti sei portata a casa!
    Buonissimi e davvero semplici i tuoi spaghetti! Un'idea da riproporre.
    baci baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sìsì care sisters, semplicissimi! La particolarità di questo piatto, non è tanto la difficoltà nell'esecuzione, quanto l'unione di due sapori particolari che insieme ne creano un altro piacevolissimo....io non vedo l'ora di rifarli! :-P

      Elimina
  6. lo riconoscono quel cioccolatino lì sulla mano!!! golosona, il gianduiotto di Castagna, vero? bellissimo reportage di giorni davvero indimenticabili. Ed è un piacere leggerne ancora sembra come se ancor non fosse finito del tutto... buona domenica. mony

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Aaah cara Mony, è proprio lui!!!! :-DDD
      E' stato un piacere conoscerti! Assomigli tanto ad una delle mie più care amiche, me l'hai ricordata molto anche nell'atteggiamento e nel modo di parlare, infatti mi hai dato l'impressioen di consocerti già! :-D
      Spero di rivederti presto!!! :-***

      Elimina
  7. Uhm..pistacchi e liquirizia. Non riesco proprio a immaginarmeli assieme, ma certo la tua ricetta fa venire voglia di sperimentarli! Vado a procurarmi gli ingredienti domani ;)
    A presto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piacere di conoscerti Noemi! :-D
      Devi proprio assaggiare questi sapori messi insieme, sono divini! La liquirizia in polvere è davvero grandiosa e te lo dice una che la liquirizia proprio non la ama! :-)))
      E' tutto un discorso di equilibri, infatti ne va solo una spolveratina sopra, ma è davvero tanto buona! :-D

      Elimina
  8. Uno dei miei prossimi piatti...bel post. Un bacio. Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro Nuccio è anche merito tuo se mi sono innamorata di questa polvere! Se non me l'avessi regalata, non so se avrei davvero potuto provare quest'associazione...ed ho in mente anche altri piatti in cui inserirla :-P GRAZIE!!!! :-******

      Elimina
  9. Ciao Ago!Vorrei invitarti al mio contest che inizia oggi:
    http://dolcementeinventando.blogspot.it/2012/11/la-mia-ricetta-gioiello-il-mio-primo.html
    Spero che parteciperai!!!!
    Ale

    RispondiElimina
  10. Ago mi prendo un gianduiotto del signor Castagna (che buoni sono?) ...bellissimo il salone del gusto peccato solo non esserci incrociate! Un abbraccio
    Ficoeuva

    RispondiElimina

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...